Sport

Pisa S.C., gli occhi del gigante Legends sull'Arena Garibaldi

Si definisce così il puzzle che compone il passaggio di quote ai vertici societari e il percorso verso la riqualificazione dello stadio. La società inglese, specialista del settore, è interessata a occuparsi del restyling

Assume contorni sempre più definiti il puzzle che compone l'immediato futuro del Pisa Sporting Club. La pianificazione del club viaggia infatti su un doppio binario, che nei prossimi mesi (forse settimane) potrebbe intrecciarsi intimamente: da una parte l'acquisto della maggioranza delle quote da parte di Alexander Knaster, dall'altra l'interessamento al restyling dell'Arena Garibaldi da parte di un colosso internazionale del management sportivo.

Capitolo società: la trattativa è stata confermata, più o meno direttamente, da tutte le parti in causa. Le parti sono molto vicine all'accordo finale e trapela un discreto ottimismo circa la positiva conclusione dei confronti. Le firme sul trasferimento del 75% delle quote del club di via Battisti nelle mani di Knaster dovrebbe avvenire a breve, forse entro la fine del mese di gennaio. E c'è anche la conferma che Giuseppe Corrado rimarrà alla guida del progetto sportivo, insieme allo staff tecnico capeggiato dal figlio Giovanni e dal Ds Roberto Gemmi.

La vicenda si è arricchita di una nuova pagina, che riguarda la ristrutturazione dell'Arena Garibaldi. Finalmente si è capito il motivo dei continui rinvii della presentazione del Pef, il Piano economico finanziario che la società deve sottoporre all'attenzione dell'Amministrazione comunale per ottenere il via libera a programmare i lavori di riqualificazione dello stadio e della zona circostante. C'è un nuovo protagonista nel progetto, e ha tutte le carte in regola per diventare il motore dell'intera operazione: si chiama Legends.

E' una compagnia specializzata nelle soluzioni per lo sport e l'intrattenimento. Ad esempio Legends ha curato interamente il progetto e la realizzazione del nuovo, avveniristico stadio del Tottenham a Londra, così come la ristrutturazione del Bernabeu, lo stadio del Real Madrid, e la raccolta fondi per il futuro restyling del Camp Nou di Barcellona. L'azienda fondata da Andrew Hampel ha il suo quartier generale diviso tra gli Stati Uniti e il Regno Unito ed è fortemente convinta di aver individuato a Pisa e nel progetto di riqualificazione dell'Arena Garibaldi la leva giusta per entrare nel mercato sportivo e di intrattenimento in Italia.

Anche in questo caso tutte le parti coinvolte hanno confermato che i confronti e le discussioni sono arrivate a un punto molto approfondito. Legends vuole investire a Pisa e fare dell'Arena Garibaldi un gioiello sportivo e infrastrutturale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa S.C., gli occhi del gigante Legends sull'Arena Garibaldi

PisaToday è in caricamento