Sport Porta a Lucca / Via Federico Chiarugi

Coppa del Mondo di scherma paralimpica: a Pisa gli azzurri conquistano 8 medaglie

Tra i protagonisti della manifestazione, che si è svolta agli impianti del Cus dal 9 all'11 marzo, Bebe Vio e Edoardo Giordan

Otto medaglie di cui 4 d'oro, 2 d'argento e 2 di bronzo. E' questo il bottino conquistato dalla Federazione Italiana di Scherma nella tappa italiana del circuito di Coppa del Mondo di scherma paralimpica, che si è svolta da venerdì 9 a domenica 11 marzo agli impianti sportivi del Cus Pisa.

Prima giornata

Nelle quattro gare di venerdì 9 marzo a far entusiasmare il pubblico italiano sono stati Edoardo Giordan e Bebe Vio che hanno conquistato il successo rispettivamente al termine della gara di sciabola maschile categoria A e nel fioretto femminile categoria B. Per Edoardo Giordan, che nella gara finale ha sconfitto per 15-12 l'ucraino Demchuk, si tratta del primo successo in carriera. Diverso il discorso per Beatrice Bebe Vio che a Pisa ha messo in bacheca l'ennesimo successo in Coppa del Mondo proseguendo uno straordinario ruolino di marcia che la vede dominatrice incontrastata nella sua specialità. Netto il percorso della Vio che nella finalissima batte la russa Irina Mishurova col punteggio di 15-7. Si è fermato alle porte del podio invece Marco Cima nella gara di sciabola maschile categoria B. L'azzurro esce sconfitto per 15-13 ai quarti contro il britannico Dimitri Coutya, dopo che agli ottavi aveva avuto ragione del thailandese Pipat Thongjapo per 15-9.

Seconda giornata

La gioia più grande della seconda giornata arriva dalla gara a squadre di sciabola maschile. L'Italia, campione del mondo lo scorso novembre a Roma, si è infatti confermata tra le protagoniste del circuito mondiale di sciabola trionfando sulle pedane di casa, col quartetto composto da Alberto Pellegrini, Edoardo Giordan, Gianmarco Paolucci e Marco Cima. Gli azzurri testa di serie numero 1 del tabellone, hanno battuto in finale la Grecia con il netto punteggio di 45-24. Grandi soddisfazioni anche dal fioretto maschile categoria A dove Emanuele Lambertini e Matteo Betti hanno conquistato rispettivamente il secondo e terzo posto in classifica finale. Emanuele Lambertirtini, contro il quotato ungherese Richard Osvath, ha perso la combattuta finale con il risultato di 15-14. Hanno sfiorato il podio invece Gabriele Leopizzi, Andrea Mogos ed Alessia Biagini.

Terza giornata

A concludere in trionfo la tre giorni pisana è stata la Nazionale azzurra di fioretto femminile. La squadra, campionessa iridata in carica e composta da Loredana Trigilia, Andrea Mogos e Bebe Vio, ha conquistato il successo di tappa sulle pedane di casa, grazie alle vittorie in semifinale contro l'Ucraina per 45-28 e poi in finale contro la Russia col netto punteggio di 45-19. Straordinaria la prestazione delle azzurre sospinte dal pubblico pisano. Sempre nell'ultima giornata da registrare anche il secondo posto di Matteo Betti ed il terzo posto di Emanuele Lambertini al termine della gara di spada maschile categoria A. In finale Matteo Betti è stato superato 15-11 dal britannico Piers Gilliver. In semifinale Betti aveva fermato l'avanzata del compagno di Nazionale, Emanuele Lambertini, vincendo il derby azzurro col punteggio di 15-11. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa del Mondo di scherma paralimpica: a Pisa gli azzurri conquistano 8 medaglie

PisaToday è in caricamento