Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

Pisa - Spal 0-1| Poco spettacolo, basta un tiro per mettere KO i nerazzurri

Il Pisa conosce ancora la sconfitta casalinga contro una Spal che passa con l'unico tiro in porta del primo tempo, contropiede finalizzato da Zigoni. I nerazzurri non reagiscono nemmeno nella ripresa e chiudono senza nessuna conclusione nello specchio

Non c'è niente da fare, quando il Pisa deve dimostrare che ha superato le sue paure, queste immancabilmente tornano di attualità. I nerazzurri in crescita crollano dopo il gol della Spal nel primo tempo, uno schiaffo inatteso data la pressoché totale assenza di gioco offensivo espresso fino a quel momento dagli ospiti. E' bastato questo a mettere KO nello spirito i nerazzuri, che non hanno replicato la gestione concentrata della partita delle scorse uscite. Manca l'affondo, la decisione, il volercela fare. La Spal è venuta all'Arena per difendersi e segnare le occasioni che capitano, il Pisa gioca a pallone ma non conclude in porta. Il copione che va avanti da inizio stagione si è ripetuto ancora. A 7 punti dal terzo posto, con 4 giornate dalla chiusura del campionato, l'impresa playoff può dirsi sfumata.

LA PARTITA. Il Pisa si schiera con l'ormai rodato 4-4-2, senza cambi rispetto le uscite precedenti con Napoli confermato partner d'attacco di Arma e la coppia Iori-Misuraca in mediana. La Spal risponde con un 5-3-2 con Capece in cabina di regia e le due punte Finotto e Zigoni.

PRIMO TEMPO. Inizio circospetto da parte delle due squadre che si studiano e si rispettano. E' il Pisa ad essere più propositivo e con una certa stabilità resta in possesso palla, prova manovre avvolgenti che trovano però sempre ben piazzata la difesa ospite. La Spal per contro si limita a difendere, senza mai trovare uno spunto od una verticalizzazione. Pochi tentativi sporchi da parte dei nerazzurri e nessuna occasione, fino al 21'. Sini esce bene palla al piede e buca centralmente tutta la squadra ospite con un filtrante centrale: Arma di colpo si trova solo davanti a Menegatti. Il marocchino entra in area, ma ha troppo tempo per pensare ad alla fine prova un tiro non irresistibile che infatti il portiere, comunque con un bell'intervento, respinge. Sulla ribattuta Napoli dal limite ha la porta per sé, ma prova un pallonetto sbilenco che finisce a lato. Occasionissima sprecata.

La partita prosegue con squadre corte e posizionamenti difensivi accorti, senza emozioni. Poi al 35', dopo l'ennesima azione del Pisa senza esito, Capece strappa il pallone a Napoli e fa partire Finotto, che dalla metà campo si lancia nello spazio sulla sinistra e supera Paci di slancio. Dal limite sinistro dell'area passa all'accorrente Zigoni che in posizione centrale stoppa, alza la testa e batte Pelagotti in uscita, non sbagliando il colpo come ha fatto Arma. 0 a 1, alla prima ed unica occasione creata dalla Spal, in contropiede. La reazione dei nerazzurri non c'è, i ragazzi di Amoroso sono sbigottiti per l'assolutamente inatteso svantaggio. Si va al riposo con qualche fischio dagli spalti.

SECONDO TEMPO. Si riparte come si è finito, con un generale equilibrio dove però prende lentamente più campo la Spal. Al 13' Finotto riparte velocissimo in contropiede e si fa tutto il campo, arriva fino in area, dove ostacolato da Sini e stanco per la cavalcata batte centrale, facile per Pelagotti. Al 16' Giani da il via ad uno schema su punizione: dalla destra allarga per Di Quinzio che solo crossa basso; il pallone sfila fra le gambe dei giocatori e nessun estense devia in porta. L'inerzia della gara pende in favore degli ospiti, con il Pisa che trova solo mezze occasioni, abbozzi di manovra, ma mai un tiro nello specchio della porta.

Unico sussulto è al 21', su cross di Pellegrini: buca clamorosamente l'uscita Menegatti e Arrighini non chiude a porta vuota, ostacolato nella visione del pallone dal portiere. Troppo poco, praticamente nulla. Il bomber pisano resta oggetto misterioso per tutti i minuti che gioca, ma è tutta la squadra a non essersi ripresa dal gol. La Spal gestisce il vantaggio fino la fine, sempre ordinata e limitando le sbavature, legittimando così una vittoria più per assenza dei nerazzurri che per il gioco espresso.

TABELLINO

Formazione Pisa (4-4-2): Pelagotti, Sini, Paci (Mandorlini 38' pt), Pellegrini, Costa, Misuraca, Iori, Finocchio (Frediani 30' st), Floriano, Napoli (Arrighini 11' st), Arma. A disp: Adornato, Arrighini, Mandorlini, Ricciardi, Caponi, Frediani, Beretta. All: Amoroso.

Formazione Spal (3-5-2): Menegatti, Lazzari, Silvestri, Capece, Gasparetto, Cottafava, Nava (Giani 8' st), Gentile, Zigoni (Rovini 36' st), Di Quinzio (Togni 46' st), Finotto. A disp.: Albertoni, Filippini, Gerbaudo, Giani, Rovini, Togni, Veratti. All.: Semplici.

Marcatori: Zigoni (35' pt)

Angoli: 3 - 3

Ammoniti: Nava (5' st), Lazzari (12' st), Mandorlini (45' st)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa - Spal 0-1| Poco spettacolo, basta un tiro per mettere KO i nerazzurri

PisaToday è in caricamento