Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

Lucchese - Pisa 2-1| Non c'è fine al peggio per i nerazzurri

Seconda partita per Pillon e seconda delusione, con la Lucchese che vince tutto sommato meritatamente un derby giocato sul piano della voglia e dell'agonismo, aspetti dove i rossoneri si sono dimostrati superiori nell'arco dei 90 minuti

Va tutto storto al Pisa che in una settimana vede concretizzarsi tutte le sue paure, a lungo rimaste sospese finché la classifica era ancora fonte di speranza. Se questa doveva essere l'ultima spiaggia, i giochi sono finiti. La sconfitta per 2 a 1 in casa della Lucchese, in un derby molto sentito e probante dal punti di vista fisico e mentale, ha visto i nerazzurri sempre un passo indietro rispetto i rossoneri sul piano della voglia e dell'aggressività. E' stato un match dove è contata più la gamba che la tecnica, più la convinzione che la tattica. I nerazzurri sono risultati inferiori rispetto i padroni di casa su questi aspetti, e tanto è bastato per far volgere i duelli e gli episodi a favore dei rossoneri, che vincono con merito e si avviano ad una salvezza tranquilla. Ora si aspetta il risultato di Ascoli-Reggiana, ma i problemi in casa Pisa sembrano ora più che mai irrisolvibili.

PRIMO TEMPO. Avvio a grande ritmo, con le due squadre che si aggrediscono senza far ragionare i rispettivi uomini di maggior tecnica. L'approccio al match dei nerazzurri non sembra dei migliori, con la Lucchese che prende il sopravvento ed arriva prima sul pallone. C'è grande lotta a centrocampo senza un vero vincitore. Al 14' Arma fa un'ottima sponda per il tiro al volo di Morrone dal limite, ma respinge la difesa lucchese, con grande densità difensiva. L'agonismo la fa da padrone ed i rossoneri sembrano più adatti a questo tipo di partita, più decisi e cattivi nell'accorciare.

Al 23' brivido per il Pisa. Da un cross sporco dalla destra Mandorlini liscia e nel cuore dell'area di rigore Ferretti gira in porta come può, il pallone finisce sul palo, alla destra di Pelagotti battuto. Sulla ribattuta si avventa Raicevic, la cui botta a colpo sicuro viene deviata in angolo. Pillon è una furia in panchina, ma i suoi giocatori non reagiscono e lasciano l'iniziativa ai padroni di casa. Al 35' da angolo di Iori Paci è libero e gira verso la porta, ribatte Nolè con un braccio, dal replay sembra ci possano essere gli estremi per il rigore ma l'arbitro non fischia, era comunque un caso al limite del regolamento. Prosegue il forcing della Lucchese, che però non trova lo spunto decisivo per la marcatura. Al 48' Floriano ci prova con una delle sue azioni dalla sinistra, si accentra e tira, ne esce però un tiro centrale facile per Di Masi.

SECONDO TEMPO. Parte con un buon piglio il Pisa, che per alcuni minuti caccia la Lucchese nella sua metà campo. Floriano è sempre pericoloso sulla sinistra, come all'8', quando salta due uomini e si lancia in area. Toccato da dietro da Calcagni cade al limite dell'area, ma l'arbitro lascia proseguire. Si ripetono i ritmi alti della prima frazione, ma sembra ci siano più spazi. Al 15' la partita si infiamma: prima Forte impegna di testa Pelagotti, poi al 16' lo stesso Forte irride Lisuzzo e Paci con una percussione dalla destra e dalla linea di fondo si butta in area. Il pallone si allunga e nell'area piccola spunta Lo Sicco, che da pochi metri trafigge Pelagotti. Difesa in bambola.

Risposta immediata del Pisa. Al 17' Floriano crossa dalla sinistra, Arrighini in area mette giù e prima del tiro viene atterrato da Pagano da dietro, rigore. Arma dal dischetto non sbaglia, 1 a 1. I nerazzurri sembrano risorgere e si vede di nuovo una partita combattuta, più viva e ben giocata rispetto il primo tempo. Al 22' Pagano ci prova da punizione, tiro forte e rasoterra sul palo del portiere, buon intervento a terra di Pelagotti. Sul capovolgimento di fronte Morrone serve lungo Arma che ci prova al volo, palla in curva. Al 27' Floriano spreca dal limite con un tiraccio il servizio di Morrone, dopo un bellissimo cambio di gioco di Arma.

Al 38' finisce la partita: palla vagante in area del Pisa, non sembra pericolosa ma Sini sembra toccare con il braccio e non con la spalla. Per l'arbitro è rigore e giallo. Capannello dal direttore di gara, che ad un tratto sfodera un altro giallo, che diventa rosso, è proprio per Sini, per proteste. Pisa in 10 e rigore contro, che Forte scarica in porta con un tiro centrale: 2 a 1. I nerazzurri sono frastornati e la reazione sta tutta in un colpo di testa di Paci da calcio d'angolo di Frediani al 44', finito a lato. Gioiscono i tifosi della Lucchese, che non vincevano in casa con il Pisa da oltre 10 anni.

TABELLINO

Formazione Lucchese (4-4-2): Di Masi, Calcagni, Nolè, Ferretti (Scapinello 35' st), Raicevic, Espeche, Risaliti, Mingazzini, Forte, Lo Sicco (Degeri 35' st), Pagano (Pizza 41' st). A disp.: Pazzagli, Cazè, Calistri, Pizza, Degeri, Scapinello, Russo. All.: Galderisi.

Formazione Pisa (4-3-3): Pelagotti, Lisuzzo, Paci, Sini, Mandorlini, Iori (Misuraca 25' st), Morrone, Caponi, Arma, Floriano, Arrighini (Frediani 34' st). A disp: Moschin, Pellegrini, Ricciardi, Misuraca, Beretta, Frediani, Napoli. All: Pillon.

Marcatori: Lo Sicco (16' st), Arma (18' st - rigore), Forte (38' st)

Angoli: 5-3

Ammoniti: Caponi (35' pt), Paci (45' pt), Nolè (9' st), Pagano (17' st), Iori (20' st), Sini (37' st)

Espulsi: Sini (37' st)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucchese - Pisa 2-1| Non c'è fine al peggio per i nerazzurri

PisaToday è in caricamento