Salernitana - Pisa 4-1 | Naufragio nerazzurro, poker dei campani e tante colpe

La squadra di D'Angelo gioca meglio dei granata per un'ora, ma non riesce a trovare la via della porta. I padroni di casa con compattezza e ripartenze fulminee ringraziano e impartiscono una sonora lezione al Pisa

Una fase di gara della scorsa stagione - Foto RFotogiornalismo

Quattro reti il Pisa non le incassava dal 25 novembre 2018, quando fu la Carrarese in Serie C a impartire ai nerazzurri una lezione molto dura. Oggi pomeriggio, sul campo dell'Arechi, il risultato è stato lo stesso (4-1) e anche l'andamento della gara, con i campani capaci di portarsi sopra di quattro gol prima di incassare il punto della bandiera dal Pisa. Eppure fino al secondo gol dei granata la squadra di D'Angelo aveva giocato molto meglio degli avversari. Peccato però che la grande mole di gioco sviluppata da Gucher e compagni abbia portato soltanto a due conclusioni nello specchio della porta. Ringrazia la Salernitana, più cinica e organizzata nelle ripartenze che hanno deciso il match con la collaborazione di una fase difensiva nerazzurra parecchio rivedibile.

Un bilancio sintetico che fotografa alla perfezione l'andamento del primo tempo: 60% di possesso palla contro il 40%, 5 angoli contro 2, 0 gol a 1. Il Pisa domina nel gioco e nelle idee, la Salernitana va al riposo in vantaggio grazie al gol di Tutino prima della mezz'ora. Gli uomini di D'Angelo si trovano con precisione in campo, la manovra scorre fluida fino all'area granata, anche se scarseggiano le conclusioni verso la porta difesa da Belec. Che, quando Gucher pesca l'incrocio dei pali, vola con un intervento strepitoso. E sempre il portiere di casa vede il varco giusto per Tutino e lo serve con un rilancio di 60 metri. Dinamica simile al primo gol subito dai nerazzurri a Reggio Emilia: difesa colta di sorpresa, Tutino infila Perilli sul secondo palo. All'alba della ripresa Marconi ricaccia in gola l'urlo del gol a causa della strepitosa risposta di Belec sulla sua incornata: sembrerebbe un avvio incoraggiante, e invece è soltanto un sussulto. Perché la Salernitana è proprio irresistibile nel suo pezzo forte: lancio lungo, ripartenza decisa e gol. E' Kupisz, neoentrato, che in area di rigore esplode un siluro imprendibile per Perilli. E pochi minuti dopo arrivano il tris e il poker del pomeriggio nerissimo del Pisa: ancora Tutino e Kupisz arrotondano il parziale. I nerazzurri si rivedono soltanto nei dieci minuti finali, quando il match è ormai compromesso: Gucher si guadagna un penalty che viene realizzato da Marconi per il gol della bandiera.

La partita

Si torna a Salerno. Curiosamente dopo un'altra sosta. Quattro mesi fa i nerazzurri scesero nuovamente in campo dopo il lockdown sul prato dell'Arechi: oggi lo stadio campano fa da palcoscenico della ripresa del campionato dopo la sosta per le nazionali. Una pausa che ha provocato diverse criticità nella preparazione del match, con Marco Varnier e Leonardo Loria finiti loro malgrado nel focolaio di Covid-19 sviluppatosi nel ritiro dell'Under 21. I due, al pari di Marius Marin (anche lui reduce dalla convocazione con l'U21 romena, guarderanno la partita da casa. Si deve accomodare in tribuna Luca Vido, vittima di un improvviso risentimento muscolare.

Nel 4-3-1-2 di D'Angelo quindi spazio alla coppia offensiva composta da Masucci e Marconi, alle loro spalle gioca Siega. In mezzo al campo torna in cabina di regia Alessandro De Vitis e in difesa ecco di nuovo tra i titolari Benedetti. Poche sorprese invece nel 4-2-3-1 della Salernitana: Lombardi sulla trequarti dietro a Djuric.

Nei primi 10' i nerazzurri sono convincenti: manovra fluida e ariosa, geometrie precise e una presenza costante nella metà campo granata. Ma fa tutto parte del copione se poi si guarda il tabellino e si vede che nel frattempo i padroni di casa conquistano due corner su altrettante ripartenze pilotate da Cicerelli e Tutino sulla corsia mancina. La Salernitana prova ad alzare il pallone per cercare la torre Djuric in mezzo all'area, dove Caracciolo e Benedetti fanno ottima guardia. Il gioco aereo che è anche il pezzo forte di Marconi, che al 13' si alza in volo e incorna verso l'angolino: Siega tenta di intervenire partendo da posizione di offside e il pericolo si spenge.

La risposta della Salernitana arriva al 19' grazie allo sprint di Tutino ancora sulla sinistra: palla a rimorchio per l'inserimento di Capezzi, che da posizione defilata spedisce il mancino in curva. Però è il Pisa che comanda il gioco e al 25' servono i riflessi di Belec per togliere dalla porta il siluro di Gucher diretto all'incrocio. Dall'angolo seguente nasce una mischia risolta da Mazzitelli: l'esultanza viene stoppata dal guardalinee. E un minuto dopo ecco la doccia fredda con la più scolastica delle azioni: lancio lungo di Belec, Tutino brucia tutti e deposita sul secondo palo. Salernitana in vantaggio.

E' sempre il Pisa a fare la partita e dettare i ritmi del gioco. La Salernitana difende negli ultimi venti metri e rischia grosso quando al 38' Marconi raccoglie il suggerimento di De Vitis e calcia a giro sul secondo palo dall'interno dell'area: Belec è attento e blocca a terra.

Come inizia il secondo tempo? Con lo stesso andamento della prima frazione: il Pisa gioca, la Salernitana resiste. Al 51' Masucci pesca Marconi nel cuore dell'area: l'incornata del centravanti è potente e precisa, diretta all'angolino, ma la risposta di Belec è da fenomeno. Per infondere ulteriori energie alla manovra, D'Angelo cambia un paio di uomini: dentro Soddimo e Birindelli al posto di Belli e Siega. E come nel primo tempo, alla Salernitana basta un lancio lungo per affondare il secondo colpo della partita. Prima su Tutino è bravissimo Caracciolo in scivolata, ma sulla ribattuta Kupisz spedisce un siluro sotto alla traversa sul quale Perilli non può niente.

D'Angelo tenta il tutto per tutto con l'inserimento di Palombi e Sibilli e la presenza di tre punte più Soddimo in campo, ma ormai la gara è compromessa. E lo si capisce al 63' quando sulla terza ripartenza della partita la Salernitana concede il tris. Tutino galoppa e dal limite mette il mirino sul secondo palo: Perilli è battuto, notte fonda per i nerazzurri. Al punto che neanche dieci minuti dopo si concretizza il poker: altra palla lunga, altro sbandamento difensivo e Kupisz si regala la doppietta personale. 4-0 per i padroni di casa nonostante le forti proteste dei nerazzurri che lamentano un controllo col braccio di Tutino.

L'unico sussulto giunge soltanto all'81' grazie alla bella discesa di Sibilli sulla corsia destra. L'attaccante entra in area e serve Gucher, abbattuto da Gyomber. Sul dischetto va Marconi che si sblocca: 4-1.

Il tabellino

Salernitana - Pisa 4-1

Salernitana (4-2-3-1): Belec; Lopez, Aya, Gyomber, Casasola; Capezzi (46' Schiavone); Di Tacchio; Cicerelli (78' Antonucci), Tutino (78' Anderson), Lombardi (46' Kupisz); Djuric (85' Giannetti). All. Castori

Pisa (4-3-1-2): Perilli; Lisi (81' Meroni), Benedetti, Caracciolo, Belli (54' Birindelli); Mazzitelli, De Vitis (61' Sibilli), Gucher; Siega (54' Soddimo); Masucci (61' Palombi), Marconi. All. D'Angelo

Reti: 26' Tutino (S), 57' Kupisz (S), 63' Tutino (S), 71' Kupisz (S), 82' Marconi (P) rig.

Ammoniti: Mazzitelli (P), Anderson (S)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Note: arbitro Daniele Ghersini; angoli 3-7 (2-5); recupero 1' e 4'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: 812 nuovi positivi, 108 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento