Sport

San Frediano Calcio: si pensa già alla prossima stagione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il San Frediano manda in archivio la stagione sportiva 2013/2014.
E' stata una grande annata ricca di soddisfazioni ed emozioni ed è doveroso fare il punto sulla stagione, anche per ringraziare tutti i protagonisti.
La Società è cresciuta sotto il profilo organizzativo e di immagine, basti pensare ai numerosi attestati di stima dalla F.I.G.C., dagli addetti ai lavori anche di profilo nazionale, dalle Società non solo toscane, ma di tutta Italia, dalla carta stampata e dai siti online locali e nazionali e dai numerosi contatti ricevuti.
Crescita, anzi conferme, anche sotto il profilo più prettamente sportivo dei risultati. Per il secondo anno consecutivo i rosso blu mettono in bacheca un'altra conquista, la promozione della Prima Squadra dalla Terza alla Seconda Categoria, in finale play off, dopo essersi piazzata seconda nella regular season. Ora il compito sarà quello di salvarsi per costruire un base per le stagioni a venire.
Gli Juniores arrivano secondi, ma è come una vittoria. Dietro solo a quel Porta a Piagge retrocesso dai Regionali e proprio ricco di calciatori di categoria superiore e pure di età, visto che i nostri ragazzi era per la maggior parte composti dal gruppo 1996 che la scorsa stagione ha regalato la vittoria in campionato e la conquista di numerosi tornei toscani e non. Da segnalare le ottime prestazione nei tornei e nelle amichevoli di prestigio come contro il Viareggio. La prossima stagione avrà l'obiettivo quello di riconfermarsi in questa categoria, da sempre punto di forza del San Frediano, e lottare ancora una volta per le zone di vertice, con l'innesto di nuovi giocatori per riaprire un altro ciclo, viste le partenze per raggiunti limite di età e richieste da altre Società.
Si salvi chi può. Questo il motto sulle t-shirt degli Allievi 1997 che si sono brillantemente salvati nel campionato regionale, piazzandosi al decimo posto, ma soprattutto facendo loro il conto dei derby contro i vicini del Navacchio Zambra e giocando alla pari con tutti, come si è visto anche nel torneo casalingo Gold Cup che ha visto grandi prestazioni contro Giovani Fucecchio, Pontedera, Pisa ed Empoli, sconfitti solo in finale da quest'ultimi.
I classe 1998 avranno così modi di confrontarsi a livello regionale e confermare quanto di buono fatto nell'ultima stagione con una seconda parte in crescendo in campionato (dodicesimo posto finale per gli Allievi B, da considerare la categoria accorpata con i 1999) e soprattutto la disputa di numerose finali di tornei, con la conquista di tre trofei.
I Giovanissimi B 2000 mettono agli atti la decima posizione in campionato e due finali di torneo, tra cui una vinta.
Scendendo nei più piccoli, positiva stagione per tutto il comparto della San Frediano School, una delle poche scuola calcio riconosciute a livello federale. Esordienti, Pulcini e Piccoli Amici: tutte si sono distinte per crescita e comportamento.
Nel corso della stagione si sono disputati anche manifestazioni importanti come il torneo nazionale Next Star Cup che ha visto un grande afflusso di pubblico e la partecipazione di squadre da tutta Italia tra cui Juventus, Fiorentina, Empoli etc, la Gold Cup l'altra manifestazione a carattere nazionale e la 33a edizione della Coppa Sighieri. E poi la Festa Rosso Blu, il Natale, le Giornate Rosso Blu e molte altre.
 

Dal 1 luglio inizia ufficialmente la nuova stagione sportiva 2014/2015 ed è possibile tesserarsi in Segreteria. Nei prossimi giorni e settimane saranno così definiti gli organici delle squadre e lo staff tecnico.
Intanto, al posto di Ruggiero Crupi, entra in carica con il ruolo di Direttore Sportivo Massimo Martelli profondo conoscitore delle realtà calcistiche delle province di Pisa, Lucca e Livorno. Già Ds di alcune fra le più affermate società del nostro territorio arriva a San Frediano "con tanta voglia di far bene e di contribuire con il massimo impegno al percorso di crescita di una Società di grande tradizione che si è molto rinnovata negli ultimi anni".
Ruggiero Crupi che aveva seguito da vicino l’ultima parte di stagione delle squadre rosso blu, fornendo la sua preziosa e qualificata collaborazione, per nuovi sopravvenuti impegni professionali da il suo arrivederci alla nostra Società con la promessa di un nuovo rapporto quando i suoi futuri impegni lo renderanno possibile. All’amico Ruggiero la nostra gratitudine e ammirazione.
Sempre in ambito dirigenziale Andrea Guainai lascia la carica di Consigliere della Società. Andrea entrò a far parte della famiglia rosso blu prima da giocatore, poi da allenatore della Prima Squadra ed infine come staff dove in questi anni si è occupato brillantemente del ruolo di direzione generale, dalla parte tecnica-sportiva a quella organizzativa, con egregi risultati sportivi e di immagine.
"Per motivi personali dal 1 di luglio lascio il Consiglio Direttivo della Società. Ringrazio veramente tutti per ciò che siete riusciti a trasmettermi in questi anni e ovviamente sarò sempre uno di voi e resterò a disposizione quando gli impegni me lo permetteranno. Forza San Fre".
Il San Frediano intende ringraziare Andrea per il grande lavoro svolto e si augura di poter avere per molti anni ancora una così preziosa risorsa.

A tutti rinnoviamo l'augurio di una buona estate al ritmo " alza la mano e grida San Frediano alè!"...vogliamo continuare a sognare insieme.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Frediano Calcio: si pensa già alla prossima stagione

PisaToday è in caricamento