Giovedì, 16 Settembre 2021
Sport

Savona Pisa 0 - 2 | I liguri tengono bene il campo, la risolve una punizione di Giovinco

Finisce in tranquillità una partita nient'affatto scontata, rimasta in equilibrio fino all'episodio favorevole del secondo tempo: punizione di Giovinco con errore del portiere ligure. Poi il solito Morrone la chiude sugli sviluppi di un calcio d'angolo

Immagine di Pisa Channel

Al Bacigalupo di Savona va in scena la 4° giornata di Lega Pro che vede i liguri affrontare un Pisa che apporta alcuni cambi di formazione. Nel 3-5-2 di Braglia dentro Gyasi, Misuraca e Napoli al posto di Giovinco, Frediani e Costa, quest'ultimo fratturatosi il metatarso nell'allenamento di ieri. I padroni di casa si schierano invece con un offensivo 4-2-3-1, con a sostegno di Scappini Carta, Defeo e De Martis. Come si dice in gergo è stata una "partitaccia", di quelle che non si sbloccano finché non c'è l'episodio chiave che si deve essere bravi a sfruttare. Il Pisa porta così a casa 3 punti pesanti, visto anche il pareggio dell'Ascoli con il San Marino. Vincere un match come questo è il modo migliore per aumentare le proprie convinzioni rispetto un traguardo, la promozione, che può mettere pressione se non si mantengono risultati stabili.

PRIMO TEMPO. Solito inizio brillante della squadra di Braglia che per i primi 10 minuti mantiene stabilmente la pressione ed il possesso palla, con in particolare la spinta sulla destra di Pellegrini. Il Savona però tiene bene e passata la sfuriata del Pisa comincia a macinare gioco, tanto da sfiorare il gol con De Martis: al 21' punizione dai 22 metri deviata dalla barriera che esce di pochissimo alla sinistra di Pelagotti. I nerazzurri faticano a creare gioco, Arma e Gyasi non vengono mai trovati e Napoli latita. A metà tempo è Paci a svegliare i compagni: al 27' il difensore schiaccia di testa da calcio d'angolo e costringe Pennese ad una respinta corta, libera poi la difesa in affanno.

Non è però il segnale di ripresa che sperava Braglia. Il Savona riprende in mano le redini della partita e cerca con alcune accelerazioni di raggiungere l'area di rigore del Pisa. Al 33' Defeo fa un grande gesto tecnico rovesciando dalla fascia per Scappini al centro, che al volo batte alto. Il Pisa in questa fase fa fatica a far girare efficacemente il pallone, il trio centrale Iori Morrone Misuraca non riesce ad imporsi. E' su un cambio di gioco fulmineo di Napoli al 38' che i nerazzurri provano a scuotersi: Pellegrini riceve sulla fascia destra e mette in mezzo rasoterra per Morrone che batte di prima intenzione; si immolano i difensori deviando in angolo. Al 42' altro cross dalla destra dell'instancabile Pellegrini, ampiamente il migliore dei suoi, che trova Napoli dopo un tocco confuso della difesa; batte a colpo sicuro ma il muro del Savona regge ancora.

SECONDO TEMPO. Si riparte con il Pisa che mantiene l'iniziativa. All'8' la combinazione fra Napoli (cambio di gioco) e Pellegrini (cross) porta Morrone al tiro da dentro l'area di rigore: Pennesi non blocca ma Arma manca l'appuntamento con la ribattuta. Un minuto dopo ci prova il Savona da calcio d'angolo con Cerone, colpo di testa alto di poco. La squadra ligure dimostra di essere bene in partita. Al 10' entra Giovinco per uno spento Gyasi e la circolazione di palla migliora, il gioco si distribuisce meglio. Ne giova Napoli, che adesso si vede più spesso, la sensazione però è che serva l'episodio per sbloccarla. Al 23' il Savona batte male un  angolo cercando un improbabile schema e Giovinco parte in contropiede. Viene messo giù sulla 3/4, in posizione centrale. Della battuta si incarica lo stesso Giovinco che va direttamente in porta. Tiro forte, a scendere fino a rimbalzare nell'area piccola, centrale: Pennesi questa volta la combina grossa e interviene scomposto; è l'1 a 0.

L'inerzia della partita cambia completamente. Il Pisa torna a spingere e al 30' trova il raddoppio: calcio d'angolo di Giovinco, il solito Morrone va in anticipo sul primo palo e tocca verso la porta; il pallone si impenna e supera il portiere ligure per il 2 a 0 ospite. Da questo momento i nerazzurri tengono in pugno la partita. Sfiorano il terzo gol con un'incornata di Arma da una punizione dal lato battuta da Giovinco. Nella girandola di cambi Mister Di Napoli inserisce un'altra punta, ma l'unico brivido che la retroguardia del Pisa corre è un cross basso al 43' che taglia tutta l'area di rigore senza che nessuno riesca a raccoglierlo. Sul seguente contro-cross Pelagotti esce e respinge, spegnendo così l'ultima reazione di un Savona generoso, ma mai effettivamente pericoloso.

TABELLINO

Formazione Savona: Pennesi, Marchetti, Speranza, Cabeccia, Marconi, Carta, De Martis, Varone (34′ st Giorgione), Scappini, Cerone, Defeo (13′ st Spadafora). A disp: Addario, Galimberti, Bramati, Casarini, Sanna. All: Di Napoli

Formazione Pisa: Pelagotti, Pellegrini, Napoli (40′ st Dicuonzo), Rozzio, Paci, Sini, Morrone, Iori (37′ st Mandorlini), Arma, Gyasi (11′ st Giovinco), Misuraca. A disp: Adornato, Lisuzzo, Finocchio, Stanco. All: Braglia

Arbitro: Guccini di Albano Laziale (Trasarti-Loni)

Marcatori: 24′ st Giovinco (P), 30′ st Arma (P)

Angoli: 5-11

Ammoniti: Napoli (P), Morrone (P), Defeo (S), Paci (P), Marchetti (S), Speranza (S).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Savona Pisa 0 - 2 | I liguri tengono bene il campo, la risolve una punizione di Giovinco

PisaToday è in caricamento