Sport

Casciana Terme, scontri tra tifosi in Prima Categoria: gara sospesa

Alla rete del vantaggio dei padroni di casa del Perignano-Casciana Terme un gruppo di ultras rossoblu ha raggiunto i tifosi locali, rendendo necessario l'intervento delle forze dell'ordine. L'arbitro Falzone ha fischiato la fine della gara anzitempo

I tifosi del Cecina durante una partita

Partita sospesa a causa di tafferugli tra tifosi. E' successo oggi pomeriggio a Casciana Terme dove si svolgeva il match di Prima Categoria tra Perignano-Casciana Terme e Cecina, gara già considerata a rischio alla vigilia vista l'importanza in chiave classifica. Entrambe le formazioni infatti ricoprivano la seconda posizione dietro alla Geotermica.

Va in vantaggio il Cecina nel secondo tempo, ma viene poco dopo ripreso dai padroni di casa che poi segnano anche la rete del vantaggio (2-1). Ed è proprio a questo punto che i supporters livornesi vanno su tutte le furie dopo l'esultanza del pubblico di casa.

Un gruppo di ultras cecinesi raggiunge infatti la porzione di gradinata dove erano stati sistemati i tifosi locali, facendo scoppiare il putiferio e rendendo necessario l'intervento delle forze dell'ordine. L'arbitro Daniele Falzone, della sezione di Firenze, (che avrebbe anche ricevuto un bicchiere pieno di pipì in testa) a pochi minuti dalla fine del tempo regolamentare ha così scelto di sospendere la gara per motivi di ordine pubblico. Ora spetterà al giudice sportivo decidere sulla sorte dell'incontro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casciana Terme, scontri tra tifosi in Prima Categoria: gara sospesa

PisaToday è in caricamento