Sport

Ac Pisa 1909, il sindaco a Britaly: "Non si può scaricare così la responsabilità"

Duro il sindaco Marco Filippeschi all'invito lanciato dalla proprietà nerazzurra di nominare un amministratore unico per la società

Il sindaco in un incontro con Lucchesi e Petroni

Basito il sindaco Marco Filippeschi, intervenuto in diretta su 50 Canale, dopo il comunicato di Britaly Post in cui veniva richiesto l'intervento appunto dello stesso primo cittadino e dei tifosi per nominare un amministratore unico dell'Ac Pisa 1909. "Avevo appena parlato con l'avvocato Comito, rappresentante della proprietà, quando è arrivato il comunicato di Britaly, ho così richiamato l'avvocato che mi ha confermato di non saperne niente - ha sottolineato il sindaco - quindi viene lanciata una proposta, senza neanche avermi prima avvertito, ma a questo punto chi è l'interlocutore se anche lo stesso Comito non ne sapeva niente?". E ancora: "Ne' i tifosi ne' il sindaco sono abilitati a nominare un amministratore delegato che deve avere la fiducia della società, inoltre chi accetterebbe in una situazione simile?" si chiede Filippeschi che aggiunge: "E' evidente che a questo punto ci sono problemi di gestione della società da parte della proprietà ma non si può scaricare la responsabilità in questo modo su qualcuno che non è il proprietario. Aspetto di riparlare con l'avvocato Comito e di parlare con il presidente della Lega Serie B Abodi per spiegargli tutta la situazione che non può andare avanti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Pisa 1909, il sindaco a Britaly: "Non si può scaricare così la responsabilità"

PisaToday è in caricamento