Giovedì, 24 Giugno 2021
Sport

Spal - Pisa 0-1 | Nerazzurri di rapina al "Mazza" di Ferrara, 3 punti d'oro per la classifica

Nella 15esima giornata di Lega Pro l'anticipo del venerdì sera fra Spal e Pisa vede questi ultimi vittoriosi dopo una gara estremamente sofferta. Ultimi 10 minuti del secondo tempo decisivi ed emozionanti. L'Ascoli capolista per il momento è a -3

In trasferta il Pisa vince, in un modo o nell'altro. Nell'arco dei 90 minuti la Spal si è dimostrata superiore in fatto di manovra offensiva e ritmi di gara, creando più occasioni da gol del Pisa che si è salvato grazie all'ottimo Pelagotti in almeno due occasioni. Hanno molto da recriminare i padroni di casa, che hanno addirittura sprecato un calcio di rigore al 42' del secondo tempo che poteva valere almeno il pareggio. Il risultato più giusto, se non addirittura riduttivo per i biancazzurri. Ma il calcio è così. I nerazzurri sono rimasti sempre in partita, anche nei momenti di maggiore sofferenza, ed è stato proprio lì che hanno trovato il gol, in un secondo tempo dove faticavano ad uscire dalla loro metà campo. Una volta tanto la fortuna ha assistito i ragazzi di Braglia, nella speranza che adesso anche l'Arena torni ad essere un territorio amico.

PRIMO TEMPO. Primi minuti a ritmi elevati, con le due squadre che si aggrediscono alte e cercano di ripartire velocemente. Fino al 20' l'equilibrio è perfetto, senza che ci siano accelerazioni o imbucate pericolose. Nel Pisa molto mobile Finocchio, che svaria su tutto il fronte d'attacco per cercare di creare qualche occasione, senza però trovare fortuna. Alla mezz'ora il Pisa sembra lentamente cominciare a prendere le misure alla Spal, con un più insistito possesso palla, ma sono invece gli estensi a prendere in mano la partita.

Al 31' infatti Sini temporeggia troppo col pallone in difesa e lo perde in favore di Germinale. Il rimpallo favorisce Fioretti che si invola in area, solo davanti a Pelagotti: disturbato lievemente da Lisuzzo spara alto, fallendo un gol che sembrava fatto. Al 33' ancora Fioretti stacca nel mucchio da una punizione calciata bene dal lato da Togni, il pallone finisce a lato. Il Pisa però soffre, e dopo alcuni minuti un'altra grande occasione per i biancazzurri: da un'altra punizione di Togni, stavolta da metà campo, è Germinale a trovare la deviazione di testa, costringendo ad un vero miracolo Pelagotti, che in tuffo si distende sulla destra e devia in angolo. L'intensità del Pisa è andata scemando, il fischio di metà tempo regala il time-out ai nerazzurri.

SECONDO TEMPO. Si riparte come si era finito, con la Spal in avanti a cercare il traversone vincente. Morrone, come sempre un combattente in mezzo al campo, ci prova al 4' da fuori spedendo non di molto a lato. Il Pisa prova ad alzare la pressione, ma si va a fasi alterne, finché sono gli estensi a tornare a spingere. Braglia vuole la vittoria e inserisce Dicuonzo passando al 3-4-3, poi dentro anche Giovinco per Finocchio e Gyasi per un evanescente Frediani. Ma i pericoli vengono ancora dalla Spal: al 26' Giani da una punizione defilata calcia direttamente in porta ed è Pelagotti a togliere il pallone dal sette del primo palo.

Nel momento di maggiore affanno della difesa il Pisa passa grazie ai nuovi entrati. Giovinco si guadagna una punizione sull'esterno, sui cui sviluppi è sempre lui a mettere la palla in mezzo, raccolta dopo un rimpallo da Gyasi. L'attaccante si porta il pallone sulla linea di fondo e scarica rasoterra indietro, alla cieca, dove arriva di corsa Rozzio che di piattone batte di prima intenzione. Palla sotto la traversa e al 35' è 0 a 1. La Spal accusa il colpo e reagisce in modo scomposto, disorganizzato, ma trova un calcio di rigore al 42' per un plateale intervento scomposto di Sini su Di Quinzio. Dal dischetto va Germinale, fra i migliori dei suoi. La sua battuta però vola poco sopra il sette alla destra di Pelagotti, che ringrazia. La partita si chiude con il Pisa in controllo e la Spal stanca e demoralizzata.  

TABELLINO

Formazione Spal (5-3-1-1): Menegatti, Lazzari, Legittimo (Finotto 37' st), Silvestri, Gasparetto, Giani, Filippini (Di Quinzio 20' st), Togni, Capece, Germinale, Fioretti (De Cenco 23' st). A disp: Albertoni, Aldrovandi, Gentile, Landi, Finotto, Di Quinzio, De Cenco. All: Brevi.

Formazione Pisa (3-5-2): Pelagotti, Lisuzzo, Rozzio, Sini, Costa, Frediani (Gyasi 29' st), Mandorlini (Dicuonzo 16' pt), Iori, Morrone, Finocchio (Giovinco 26' st), Stanco. A disp: Moschin, Dicuonzo, Misuraca, Beretta, Giovinco, Gyasi, Nuti. All: Braglia

Arbitro: Pietro Dei Giudici (Latina)

Marcatori: Rozzio (35' st)

Angoli: 9 - 3

Ammoniti: Filippini (35' pt), Germinale (29' st), Gyasi (37' st), Pelagotti (39' st), Finotto (47' st)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spal - Pisa 0-1 | Nerazzurri di rapina al "Mazza" di Ferrara, 3 punti d'oro per la classifica

PisaToday è in caricamento