menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spal - Pisa: le probabili formazioni | D'Angelo: "Dimentichiamo la paura. Vogliamo vincere"

Il tecnico nerazzurro suona la carica in vista della sfida di sabato 5 dicembre sul campo della Spal. Mancherà però mezza difesa tra squalifiche e infortuni: fuori Varnier, Benedetti e Meroni

Consapevolezza delle difficoltà del momento ma anche tanta, tantissima voglia di riscattarsi immediatamente per proseguire nel percorso di crescita. E' un Pisa determinato quello che è appena partito per raggiungere il ritiro di Ferrara, dove domani (sabato 5 dicembre) alle 14 sfiderà la Spal, fresca retrocessa dalla Serie A. D'Angelo dovrà fare a meno di metà difesa, falcidiata da infortuni e squalifiche, ma non lesina carica e voglia di vincere.

Assenze pesanti

La retroguardia è il reparto che dovrà essere rivoluzionato: domani contro la Spal mancheranno per infortunio Meroni (rientrerà fra circa dieci giorni), Varnier (rientro previsto per la seconda parte di dicembre) e Benedetti (squalificato per un turno). D'Angelo quindi dovrà rimodellare la difesa per fronteggiare una formazione che viaggia sulle ali dell'entusiasmo. "Ma non sono preoccupato da questa contingenza. I giocatori a disposizione stanno bene e sono tutti potenzialmente pronti per partire dal 1'. Ho piena fiducia nei miei uomini". Determinazione e lucidità nell'analisi del momento e delle difficoltà che il Pisa troverà domani in campo.

"La Spal ha conservato l'ossatura che le ha consetito di disputare tre campionati consecutivi in Serie A - spiega Luca D'Angelo - sono molto forti in ogni reparto e, se guardiamo la sfida dal punto di vista delle emozioni, attualmente non ci sarebbe partita. Ma questo è il bello del calcio: ogni settimana c'è la possibilità di riscattarsi e cogliere punti importanti. E' quello che intendiamo fare noi domani".

L'obiettivo del Pisa quindi non sarà chiudersi a riccio con la speranza di strappare un punticino, bensì giocare a viso aperto cercando di riportare sotto la Torre l'intera posta in palio. Per centrare questo risultato i nerazzurri probabilmente dovranno ricorrere a molte delle qualità intercambiabili di alcuni suoi elementi: come Pisano, abile a giocare sia come terzino che come terzo centrale in una linea a tre. Chance dal 1' per Siega e Marin in mezzo al campo, con Gucher che potrebbe avanzare di qualche metro per agire da trequartista alle spalle di Vido e Marconi.

Attenzione alle trappole

La Spal vola in classifica, forte dei suoi 18 punti e delle cinque vittorie centrate nelle ultime cinque gare disputate. Il tecnico degli estensi Pasquale Marino, però, diffida dall'immaginare una gara semplice con il Pisa. "Perché sono allenati bene, hanno qualità individuali e collettive e utilizzano un impianto di gioco collaudato". Secondo l'allenatore siciliano quindi ci sono tutti gli ingredienti giusti per uno scivolone fragoroso fra le mura amiche. 

Anche perché ai biancocelesti mancherà il portiere titolare, Berisha, fermato dal Coronavirus, e due colonne difensive come Dickmann e Ranieri, oltre al mediano Viviani. Nessuno scostamento però dalla direttrice che ha condotto la Spal ai piedi della prima posizione: il 3-4-1-2 sarà l'impianto prescelto da Marino, nel quale l'attacco sarà guidato da Di Francesco, supportato dal centravanti Paloschi e Valoti nella zona della trequarti.

L'arbitro e le statistiche del match

La partita sarà diretta da Riccardo Ros di Pordenone;: nei 7 precedenti, il Pisa con il fischietto friulano non ha mai perso. I nerazzurri hanno uno score di 5 vittorie e due pareggi con Ros in campo.

I nerazzurri sono la peggior difesa del campionato, con 20 gol incassati, e in tre partite hanno già subito quattro reti (Salernitana, Vicenza e Cittadella). Per contro, però, gli uomini di D'Angelo hanno segnato a tutte le formazioni che hanno incontrato. La Spal invece è reduce da una striscia di cinque vittorie consecutive, e nelle ultime quattro ha lasciato inviolata la propria porta.

Il Pisa ha disputato 26 gare sul terreno del Mazza di Ferrara, con un bilancio positivo: le vittorie nerazzurre sono 8 contro le 13 della Spal, i pareggi sono 5. Nell'ultimo incrocio, disputato nel 2017 in Serie B, la partita terminò 1-1.

Le probabili formazioni

Spal (3-4-1-2): Sarr; Tomovic, Salamon, Sernicola; D'Alessandro, Valoti, Esposito Sa., Sala; Castro; Paloschi, Di Francesco. All. Marino

Pisa (4-3-1-2): Perilli; Pisano, De Vitis, Caracciolo, Birindelli; Siega, Marin, Mazzitelli; Gucher; Marconi, Vido. All. D'Angelo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento