rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Sport

Spal-Pisa 1-1 | Mannini risponde ad Antenucci, poi la difesa blinda il pareggio

Il Pisa allunga la striscia di imbattibilità nel 2017. Primo tempo in punta di fioretto dei nerazzurri, secondo tutto di sciabola. Mannini su rigore risponde al vantaggio di Antenucci e nel secondo tempo la difesa nerazzurra concede un solo tiro in porta agli estensi

Ottavo risultato utile consecutivo per il Pisa di Gattuso, che è andato a pareggiare 1-1 sul campo della Spal, squadra rivelazione del campionato, nella 29ª giornata di Serie B. I nerazzurri conquistano cosi il dodicesimo punto del 2017, e si (ri)portano a quota 32, dopo che la giustizia sportiva aveva tolto un punto a metà settimana.

Nel primo tempo i nerazzurri giocano alla pari della seconda in classifica, chiudendo in attacco dopo aver subito l’avvio veemente dei padroni di casa, che avevano trovato il vantaggio con Antenucci con l’azione più bella di tutta la partita. Freddo il capitano nerazzurro dal dischetto: per Mannini è il quarto gol in campionato. La Spal sale a quota 52 e inanella il dodicesimo risultato utile consecutivo.
Molto positivo il rientro fra i titolari di Tabanelli, che ha disputato 70 minuti a buoni ritmi, ed in assoluto da sottolineare la prestazione corale della squadra, capace di far concludere a rete soltanto una volta l’attacco spallino nel secondo tempo.

PRIMO TEMPO. I primi 15’ sono di studio. Le due squadre sembrano non voler rompere il rispetto che ciascuna nutre per l’altra, memori del lungo duello della passata stagione. La Spal si propone con continuità sulla fascia destra, dove la catena formata da Schiattarella e Lazzari mette sotto pressione Mannini e Longhi. Nel Pisa invece è buono l’impatto sulla partita di Masucci e Manaj.
La prima occasione da segnalare è il colpo di testa di Manaj al 14’: l’albanese stacca al centro dell’area di rigore spallina sul corner calciato da Angiulli, ma la sua conclusione è disturbata dalla presenza dei difensori estensi e termina alta.
Al 21’ la prima fiammata dei padroni di casa, che si tramuta nell’azione più bella dell’intera prima frazione. Schiattarella con un colpo di tacco smarca sul fondo Lazzari, eludendo la pressione di Mannini e Longhi. L’esterno destro di prima intenzione crossa la sfera in area, all’altezza del dischetto di rigore: sul pallone si avventa Antenucci, che al volo di destra piazza il tiro sul palo lungo alla destra di Ujkani. Azione tanto bella quanto imprevedibile: retroguardia nerazzurra incolpevole, Spal in vantaggio.
Dopo il gol però gli spallini arretrano eccessivamente il loro raggio d’azione, lasciando campo e manovra agli ospiti. La squadra di Gattuso prende fiducia ed al 41’ perviene al pareggio. Azione insistita sulla fascia sinistra, dove Longhi crossa la palla nel cuore dell’area biancazzurra. Saltano in contrasto aereo Tabanelli e Cremonesi: il centrale spallino commette una clamorosa ingenuità, alzando il braccio e allontanando il pallone con la mano. Per il signor Marini è calcio di rigore: dal dischetto Mannini piazza la palla nell’angolo basso alla sinistra di Meret, che non può nulla.

SECONDO TEMPO. La Spal parte a spron battuto, ferita dal pareggio subito nel finale dei primi 45 minuti. Al 47’ la squadra di Semplici ha subito la prima occasione: Milanovic e Del Fabro confezionano uno svarione al limite dell’area di rigore, Antenucci ne approfitta per presentarsi davanti ad Ujkani, ma il centravanti è troppo defilato e la sua conclusione è precisa ma non potente. Il portiere nerazzurro sfodera una grande parata e sbarra la via del gol.
Al 51’ ancora Lazzari sprinta sul fondo della fascia destra, e propone un pallone rasoterra in area per l’accorrente Floccari: la conclusione dell’ex Bologna trova però la schiena di Milanovic, e torna verso il centro del campo.
Al 68’ il Pisa ha la migliore occasione della seconda frazione: Del Fabro stacca tutto solo dentro l’area piccola e impatta il corner di Angiulli, ma schiaccia troppo e Meret blocca senza problemi.
La pressione della Spal va via via scemando: gli estensi hanno speso molto nei primi minuti del secondo tempo, e la stanchezza inizia a presentarsi nelle gambe di Antenucci e compagni. Soltanto Mora, al 77’, riesce a trovare l’ultimo guizzo, entrando in area di rigore dalla destra e crossando per Cremonesi appostato sul secondo palo. Il terzo tempo del centrale difensivo è ottimo, non altrettanto il suo impatto con la sfera, che da non più di cinque metri termina abbondantemente oltre la traversa nerazzurra.

IL TABELLINO

Spal – Pisa 1-1

Spal (3-5-2): Meret; Cremonesi, Bonifazi, Vicari; Costa, Mora, Castagnetti (71’ Zigoni), Schiattarella, Lazzari (92’ Ghiglione); Floccari, Anteucci (86’ Finotto). All. Semplici

Pisa (4-3-3): Ujkani; Longhi, Del Fabro, Milanovic, Golubovic; Angiulli, Di Tacchio, Tabanelli (70’ Verna); Masucci, Manaj (56’ Cani), Mannini (77’ Gatto). All. Gattuso

Reti: Antenucci (S) 21’, Mannini (P) 41’

Ammoniti: Cremonesi, Costa, Schiattarella, Mannini, Manaj, Tabanelli, Del Fabro, Longhi

Note: Recupero 0’ e 3’; angoli (3-5) 9-9

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spal-Pisa 1-1 | Mannini risponde ad Antenucci, poi la difesa blinda il pareggio

PisaToday è in caricamento