Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Subbuteo, i pisani Black and Blue sul tetto del mondo: e le vittorie iridate salgono a 14

Grande successo per gli atleti della ASD Black and Blue 1983 Pisa, Daniele Bertelli, Simone Bertelli e Lorenzo Tamburri, che si sono aggiudicati il titolo di campioni del mondo a Madrid. Ora assalto alla SuperCoppa Italiana

Daniele Bertelli, Simone Bertelli e Lorenzo Tamburri: questi i nomi dei tre atleti pisani che hanno vinto il titolo mondiale di subbuteo a Madrid il week-end scorso.
Tutti tesserati per la ASD Black and Blue 1983 Pisa, hanno disputato il campionato del mondo a seguito delle convocazioni fatte dai commissari tecnici Marco Lamberti e Alfredo Palmieri: i fratelli Bertelli nella categoria Open, mentre Tamburri nella categoria U15.

Oltre 300 giocatori provenienti da 25 nazioni, con rappresentanze anche da Singapore e dal Giappone, si sono dati battaglia il sabato nella competizione individuale e la domenica in quella a squadre.
Sei le categorie in gioco: Under 12, Under 15, Under 19, Open, Veteran (over 40) e Femminile.
Il sabato l’Italia è riuscita a centrare 4 titoli sui 6 disponibili con le vittorie nelle categorie U12, U15, U19 e Veteran, mentre la domenica è riuscita a conquistarne addirittura 5 su 6 mancando solo il titolo nella categoria femminile.

Nella competizione del sabato, Tamburri ha superato gli ottavi di finale dopo una prestazione gagliarda, eliminato solo dal futuro campione del mondo, Panebianco di Catania.
I fratelli Bertelli, invece, sono riusciti a salire sul podio perdendo entrambi in due sfortunate semifinali che potevano addirittura decretare una finale in famiglia. Il titolo è stato poi vinto dallo spagnolo Mateos.
Nella competizione a squadre della domenica, invece, gli atleti pisani sono riusciti a riscattarsi conquistando il titolo da protagonisti nelle competizioni a squadre.
Di particolare prestigio la vittoria nella categoria Open, dove i Black and Blue sono riusciti a riportare il titolo in Italia, strappandolo ai detentori spagnoli che lo potevano difendere tra le mura ed il tifo di casa.
Il risultato finale di 2-1 a favore dell’Italia è stato ottenuto con il contributo decisivo degli atleti pisani: Bertelli Simone, infatti, riusciva a battere 1-0 il neo-campione del mondo Mateos, mentre il fratello Daniele riusciva a fermare sull'1-1 l’ex campione del mondo Flores, dopo una partita al cardiopalma.

Questi titoli vanno ad aggiungersi alle 14 vittorie mondiali che il club pisano detiene nei suoi 30 anni di storia.
I neo-campioni del mondo saranno ora chiamati a conquistare la Supercoppa Italiana con la propria squadra di club, nella finale contro l’ACS Perugia che si disputerà il 29 settembre presso l’Accademia dei Congressi di Pisa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Subbuteo, i pisani Black and Blue sul tetto del mondo: e le vittorie iridate salgono a 14

PisaToday è in caricamento