Sport

Test atletici made in Pisa per Kakà: esami medici per 90 calciatori professionisti

La Scuola Sant'Anna, il centro Auxilium Vitae di Volterra e la fondazione Gabriele Monasterio hanno condotto uno studio per conoscere scientificamente le risposte dei calciatori allo sforzo atletico, in modo da creare così allenamenti più efficaci

Kakà con la maglia del Milan, la sua nuova squadra

La Scuola Sant'Anna finisce nel pallone. Nessun caos interno, tranquilli, ma solo uno studio condotto da un'equipe di medici e ingegneri pisani della stessa scuola di eccellenza, del centro Auxilium Vitae di Volterra e della fondazione Gabriele Monasterio, per fornire risposte scientifiche che diano agli staff tecnici di squadre di calcio la possibilità di predisporre sedute d'allenamento più efficaci.

I test atletici sulla capacità respiratoria sono stati eseguiti su 90 calciatori professionisti, appartenenti a Genoa, Fiorentina, Lecce, Milan, Napoli e Palermo, tutte in Serie A al momento dei test e con l'aggiunta di Kakà, appena tornato al Milan dopo l'esperienza nel Real Madrid, per conoscere scientificamente le loro risposte allo sforzo atletico. La ricerca ha lo scopo di individuare in maniera innovativa i parametri di risposta metabolica, cardiovascolare e respiratoria nel gruppo di 90 atleti.


"Lo studio - spiega Stefano Mazzoleni, ricercatore dell'Istituto di biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna - rappresenta la partenza per ampliare le conoscenze sul ruolo dei parametri ventilatori per valutare le prestazioni fisiche di atleti professionisti e offrire strumenti utili per rendere le sedute di allenamento ancora più efficaci". I calciatori hanno sostenuto un test da sforzo massimale, condotto su un tapis-roulant, e i dati, secondo Adriano Di Paco, pneumologo dell'Auxilium Vitae, "hanno evidenziato che i parametri ventilatori sono determinanti e predittivi della massima tolleranza all'esercizio fisico". "In particolare - sottolinea Di Paco - è stato osservato come tutti gli atleti arrivino a utilizzare totalmente la propria riserva cardiaca e sfruttino solo l'80% di quella ventilatoria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Test atletici made in Pisa per Kakà: esami medici per 90 calciatori professionisti

PisaToday è in caricamento