Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport

Subbuteo, trionfo pisano all'Internazionale di Milano: è un miracolo sportivo

Il club Black and Blue si aggiudica la prestigiosa manifestazione battendo in finale i campioni d'Europa dei F.lli Bari Reggio Emilia. Questo è il quinto successo dei neroazzurri in questa manifestazione: l'ultimo nel 2011

Una grande soddisfazione per i pisani Black and Blue che sabato 7 dicembre si sono aggiudicati nella splendida cornice dell’Idroscalo di Segrate, il prestigioso Torneo Internazionale di Milano di subbuteo giunto alla sua XXXVIª edizione.

La competizione valida per il circuito FISTF – Federation International of Sports Table Football – vedeva ai nastri di partenza 32 squadre provenienti da tutta Europa.

La squadra pisana, campione d’Italia e vice-campione d’Europa in carica, doveva rinunciare a ben 4 dei 6 componenti della prima squadra che avevano sfiorato la vittoria della quarta Coppa dei Campioni solo un mese fa.

Per questo motivo erano stati convocati, oltre al capitano Simone Bertelli ed a Mauro Manganello, anche il promettente Andrea Manganello all’esordio assoluto in prima squadra a soli 19 anni, e Jacopo Feletti, entrambi frutto del mercato estivo. Completavano la squadra Simone Lazzarini, Andrea Zanetti e Milian De Angelis.

Nonostante il torneo fosse proibitivo la squadra pisana ha costruito quello che può, a tutti gli effetti, essere considerato un miracolo sportivo: infatti, dopo aver superato il girone agevolmente, è riuscita ad eliminare nei turni ad eliminazione diretta i greci dei Falcons Atene, la compagine di Grosseto, i romani di Fiamme Azzurre (campioni d’Europa nel 2012) ed i campioni d’Europa in carica dei F.lli Bari Reggio Emilia in finale.Subbuteo Pisa-6

La prestazione superlativa di Andrea Manganello e Jacopo Feletti ha garantito il successo alla squadra pisana. Ciò a dimostrazione che la squadra neroazzurra, da anni nell’élite del subbuteo mondiale, può contare su un gruppo decisamente talentuoso in cui l’assenza delle cosiddette prime linee può essere vissuta con serenità anche in manifestazioni così importanti.

Un successo che arricchisce una bacheca già colma di successi e che chiude il 2013, l’anno del trentennale della fondazione del club, in maniera splendida.

La squadra pisana dopo la sosta natalizia riprenderà le attività nel 2014 con la Coppa Toscana, il Gran Premio di Francia a Parigi ed il Major di Frameries in Belgio.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Subbuteo, trionfo pisano all'Internazionale di Milano: è un miracolo sportivo

PisaToday è in caricamento