Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport Pontedera / Via di Montevisi

Tennis: tutto pronto per il torneo itf 'Città di Pontedera'

Il via alla manifestazione il 21 luglio. Tredici le nazioni rappresentate sui campi di via Montevisi. Ulises Blanch il personaggio più atteso

Ulises Blanch

E’ ormai un appuntamento cardine del circuito professionistico ospitato in Italia. E' il Torneo Future ITF 'Città di Pontedera' - Trofeo Devitalia. La manifestazione tennistica internazionale più importante della Toscana ha raggiunto quest’anno il traguardo della quinta edizione e si giocherà sui campi del Circolo Tennis Pontedera dal 21 al 29 luglio (con ingresso libero): 25mila dollari il montepremi in palio.

L'entry list

La prima affermazione straniera, a spezzare il predominio azzurro delle prime tre edizioni, è arrivata solo lo scorso anno. Questa volta, però, per gli atleti italiani sarà davvero dura andare a segno. Sia a livello qualitativo che numerico la truppa estera, infatti, primeggia e il primo tennista italiano sarà soltanto il numero 8 Marco Bortolotti, reggiano numero 534 delle classifiche mondiali.

Tredici le nazioni rappresentate, con una predominanza di quelle europee e sudamericane. Da Brasile e Argentina giungeranno ben sei atleti del main draw, compreso Daniel Dutra Da Silva, numero 384 al mondo, autentico colosso del circuito Future con la bellezza di ventitre tornei internazionali conquistati in carriera. L’Europa risponde con l’austriaco Lenny Hampel, lo svedese Christian Lindell e il serbo Marko Tepavac, tutti saldamente classificati tra i primi cinquecento del ranking ATP.

Ma il tennista più atteso sarà senza dubbio Ulises Blanch. Quest’ultimo porterà con sé a Pontedera una storia, sportiva e umana, davvero straordinaria. La 'pantera di Porto Rico', come viene soprannominato il ventenne con passaporto statunitense ma di origini latine, ha alle spalle una vita da giramondo a caccia del sogno di diventare una star internazionale: da San Juan, dov’è nato, a Bangkok, dove la famiglia si è trasferita, da Buenos Aires, dove ha mosso i suoi primi passi tennistici, a Boca Raton, dove la Federazione statunitense lo ha accolto sotto la sua ala protettiva.

Diventato nel 2016 numero 2 al mondo delle classifiche Under 18, Ulises ha dovuto fronteggiare molte difficoltà all’impatto con il professionismo, fino alla settimana scorsa, quando è partito dalle qualificazioni del Challenger di Perugia per conquistare il titolo senza perdere un set nel tabellone principale. Oltre a Bortolotti, l’Italia punterà sul livornese Davide Galoppini, quasi di casa e semifinalista due anni fa nel Future pontederese, su Giovanni Fonio e su Omar Giacalone. L’assegnazione delle quattro wild card disponibili e qualche sorpresa dell’ultimo minuto potrebbero tuttavia rafforzare la qualità della rappresentativa italiana.

Il programma

La manifestazione prenderà ufficialmente il via sabato 21 luglio con il tabellone di qualificazione: da lunedì 23 spazio ai tabelloni principali di singolare e di doppio sino alla finalissima di domenica 29 luglio. Ogni sera è in programma un incontro di singolare e un ricco calendario di eventi extra-tennistici. Anche quest’anno è confermata la partnership con Devitalia, azienda leader nel settore delle telecomunicazioni, che sarà main sponsor e partner tecnologico della manifestazione, e con il Tennis Club Pisa, che ospiterà alcuni incontri nei primi tre giorni di gara. Antipasto gustoso dell’evento sportivo, giovedì 19 luglio alle ore 21.00 si terrà la presentazione ufficiale degli Internazionali in Piazza Cavour a Pontedera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tennis: tutto pronto per il torneo itf 'Città di Pontedera'

PisaToday è in caricamento