rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Sport

Un campionato italiano U23 che si tinge d’oro e d’argento per il Pisascherma

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Un Campionato Italiano U23 che si tinge d’oro e d’argento per il Pisascherma. Matteo Iacomoni è il nuovo Campione Italiano a squadre miste e Irene Bertini vicecampionessa italiana nella stessa competizione. Nel nuovo format della gara a squadre miste i due atleti pisani hanno gareggiato rispettivamente con la Polizia (FFOO) e con i Carabinieri in una gara che vedeva contrapporsi due dei centri sportivi fra i più forti d’Italia. Uno scontro “storico” che da sempre anima il palcoscenico dei Campionati italiani Assoluti e che da questo anno ha visto il debutto anche in questa nuova formula in vigore solo da un paio di anni. Percorso netto per entrambe le squadre con tutte vittorie al girone e assalti di diretta con pochi “brividi” fino allo scontro nella finalissima per il titolo. Titolo vinto dalla squadra delle Fiamme Oro composta da Filippo Macchi, Damiano Di Veroli, Giulia Amore, Matilde Calvanese e dal “nostro” Matteo Iacomoni, neoacquisto del gruppo sportivo. Matteo infatti ha debuttato ufficialmente in questa gara U23 dove ha ben figurato sia nella competizione a squadre che anche in quella individuale terminata ad un passo dalla finale ad otto. Seconda posizione e argento a squadre miste per Irene Bertini in forze al Gruppo sportivo dei Carabinieri, dove anch’essa ha ben figurato sia come componente del team insieme ai compagni Alessio Di Tommaso, Tommaso Martini, Anna Cristino e Benedetta Pantanetti, sia nella gara individuale, piazzandosi come lo Iacomoni all’undicesimo posto. Due fiorettisti nati e cresciti al Pisascherma, entrati per meriti sportivi nelle forze armate e che si sono affrontati in pedana per un titolo italiano, c’è da esserne fieri, ed è proprio soddisfazione quella che trapela dalle parole del Presidente Giovanni Calabrò : “E stato bello vedere due nostri giovani atleti affrontarsi in finale al Campionato Italiano U23, un orgoglio vederli gareggiare in due gruppi sportivi prestigiosissimi come quello dei Carabinieri e della Polizia. Eravamo l’unica società di allenamento ad avere due componenti contrapposti in finale. Questo dà lustro al Pisascherma e fa comprendere l’ottimo livello tecnico dei nostri ragazzi, a grande beneficio degli atleti più giovani con i quali quotidiamente si cimentano in palestra.” A fare eco ai risultati dello Iacomoni e della Bertini hanno sicuramente contribuito i compagni Francesco Sidoti, Francesco Bandini, Marco Rossi, Marta Iacomoni e Lucrezia Guerrazzi, quest’ultima gareggiando anche nella spada insieme ai compagni Marco Rossi, Letizia Campani e Sveva Dalia. Tutti loro hanno dimostrato bella scherma, anche se in termini di risultati avrebbero meritato qualcosa in più, ma siamo certi che sapranno rifarsi nei prossimi appuntamenti di fine stagione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un campionato italiano U23 che si tinge d’oro e d’argento per il Pisascherma

PisaToday è in caricamento