Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Viareggio Pisa 1-2 | Il Pisa espugna Viareggio e chiude al sesto posto

Giovinco e Favasuli ribaltano il vantaggio delle zebre e permettono ai neroazzurri di scavalcare il Benevento e chiudere la regular season in sesta piazza, pescando L'Aquila nel primo scontro play-off

Viareggio. Blindare il settimo posto e sperare in qualcosa di più. Con questo credo il Pisa di Menichini ha affrontato con successo la trasferta di Viareggio. Missione compiuta, visto che i tre punti allo stadio “Dei Pini” hanno consentito ai neroazzurri di scippare la sesta posizione al Benevento, fermato a Prato sul pareggio. Non è accaduto invece il miracolo, ovvero centrare il quinto posto, visto che L’Aquila e Catanzaro hanno chiuso con un banalissimo e scontatissimo pareggio lo scontro diretto. Ma adesso è tempo di azzerare i pensieri su quello che poteva essere e non è stato (il Pisa poteva tranquillamente ambire almeno al quarto posto); ora bisogna solo concentrarsi sulla trasferta contro L’Aquila, forse la squadra meno temibile fra le prime cinque, cercando in tutti i modi di espugnare il “Fattori” (impresa già riuscita in campionato), in una gara dove mancherà al Pisa lo squalificato Napoli ma alla quale i neroazzurri arrivano in una buona condizione psico-fisica e con quasi tutta la rosa a completa disposizione. 

Il match. Menichini mantiene la parola della vigilia e si affida ai migliori undici. Nel 4-3-3 Mannini si sacrifica nel ruolo di terzino sinistro in luogo dello squalificato Sabato, con Kosnic che scala al centro con Rozzio e Goldaniga confermato a destra viste le non perfette condizioni di Pellegrini. Centrocampo e attacco sono gli stessi della scorsa Domenica, con i vari Mingazzini, Cia e Martella che si accomodano in panchina.
4-3-3 anche per Lucarelli che dà spazio a Furlan tra i pali e si affida all’orgoglio labronico di Matteini per cercare di mettere in difficoltà la retroguardia pisana.  Il Pisa parte forte e sembra intenzionato a sbloccare subito il risultato; dopo 4’ Arma entra in contatto con Furlan ma l’arbitro fra qualche dubbio lascia proseguire, mentre al 9’ Giovinco dal limite sfiora l’incrocio con una bella punizione a giro. Al 16’ è ancora Giovinco a sbagliare un gol già fatto, spedendo fuori di testa un preciso assist di Mannini. Al 20’ è il turno di Parfait, ma dopo un bel dribbling la sua conclusione dal limite è debole e Furlan blocca. Il Pisa continua a fare la gara ma sia Napoli che Giovinco sparano alto da buona posizione; ma proprio nel momento di maggior sforzo dei neroazzurri arriva il vantaggio viareggino con Mungo che alla mezz’ora  pennella sotto l’incrocio una punizione dal limite. Il Pisa non ci sta ma si sbilancia troppo lasciando il fianco al contropiede dei bianconeri che al 35’ sprecano con Matteini l’occasione del raddoppio, con la punta che da ottima posizione calcia sull’esterno della rete. In chiusura di tempo clamorosa occasione per il pareggio ma Kosnic di testa alza troppo un bel cross di Giovinco.

Nella ripresa il Viareggio sembra amministrare con meno problemi il ritorno del Pisa, ma con i cambi Menichini riesce a portare nuova linfa e a ribaltare il risultato. Pellegrini e Cia rilevano Kosnic e Parfait, con Mannini che avanza di qualche metro. E proprio da una sua punizione Arma stacca e fa la sponda per Giovinco che controlla e fredda Furlan per il pareggio del Pisa. I neroazzurri provano a ribaltare il risultato e ci riescono al 68’ quando Napoli (ammonito poco prima e quindi indisponibile a L’Aquila perché diffidato) ruba palla, la serve a Cia che pesca Favasuli al limite; il capitano stoppa e di sinistro lascia partire un tiro imparabile per Furlan. Il Pisa non molla la presa e sfiora il tris prima con Napoli e poi con Arma ma in entrambi i casi Furlan risponde alla grande. Nel finale lungo brivido sulla schiena dei tanti supporter ospiti quando Sampietro perde una palla sanguinosa al limite e fa involare Matteini solo davanti a Provedel, con quest’ultimo che con una splendida uscita bassa sigilla il risultato e il sesto posto. Alla fine applausi per tutti e tanta convinzione di poter far bene in vista dei play-off. Il messaggio è chiaro, il Pisa c’è e a l’Aquila venderà carissima la pelle.

VIAREGGIO – PISA  1-2

VIAREGGIO (4-3-3): Furlan 6.5; Celiento 5.5, Conson 6.5, Piana 6 (41′ st Falasco S.v.) Nicolao 6; Galassi 5.5, Mungo 6.5, Della Latta 5 (28′ st Gerevini 5.5); Rosafio 5, Benedetti 5.5 (23′ St Marongiu 6) Matteini 5.  A disp. Gazzoli, Citti, Butini, La Morte. All. Cristiano Lucarelli 5.5
PISA (4-3-3): Provedel 6.5; Goldaniga 6, Kosnic 6 (16′ st Pellegrini 6) Rozzio 6.5, Mannini 6; Parfait 5.5 (10′ st Cia 6.5) Sampietro 5.5, Favasuli 7; Giovinco 7 (34′ St Martella 6) Napoli 6.5, Arma 6.  A disp. Pugliesi, Mingazzini, Bollino, Forte. All. Leonardo Menichini 6.5.

ARBITRO: Dei Giudici di Latina 6 (Rossi di La Spezia 6.5 e Bonafede di Bologna 6.5)
RETI: 30′ Mungo (V), 62′ Giovinco (P), 68′ Favasuli (P)
NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Angoli 4-6. Ammoniti Celiento, Napoli, Giovinco, Favasuli. Oltre 300 i tifosi pisani presenti nel settore ospiti dell’impianto viareggino. Rec. Pt 0′, st 3′

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viareggio Pisa 1-2 | Il Pisa espugna Viareggio e chiude al sesto posto

PisaToday è in caricamento