Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sport

Volley B2, il Cus Pisa non si ferma più, quarta vittoria di fila

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

PALLAVOLO CAMAIORE-CUS PISA VOLLEY 0-3

Parziali: 18-25, 23-25, 22-25.

CUS PISA VOLLEY: Croatti, Sabatini, Lumini, Piccinetti, Castelli, Da Prato, Ferraro (l), Cilurzo (l), Grassini R., Coletti, Signorini, Berti. All. Lazzeroni D.A. Lunardi


Il CUS risponde a chi chiedeva segnali importanti di continuità, e infila la quarta vittoria di fila, a Camaiore, contro una neopromossa forte di ottime individualità e candidata, visti i risultati dei primi scontri diretti per la salvezza, a un campionato pieno di soddisfazioni. Il primato provvisorio in classifica premia il grande avvio cussino. Gialloblu in campo con Croatti-Sabatini, una diagonale che sta facendo penare tutte le difese del girone, quindi Piccinetti e Lumini, Castelli-Da Prato al centro, Ferraro libero. Camaiore risponde con il “Cecco” in regia, opposto Poli, a banda “mister” Fenili e Chiti, centrali Nannini e Bernieri, libero Cei. Primo parziale senza storia. La tattica di muro ospite blocca diverse possibiltà d’attacco locali (peraltro, limita fortemente il temuto Poli) ma a stupire è la sicurezza d’insieme espressa dal team di Lazzeroni. Nella seconda frazione, Camaiore reagisce, appoggiandosi su Fenili e su un servizio più insidioso: i padroni di casa si presentano avanti al secondo time-out tecnico, 16-14, ma subiscono lo splendido ritorno di un CUS che trova in Sabatini e Castelli finalizzatori micidiali. Il break è di quelli da mandare al tappeto (16-20), nel frattempo Coletti rileva Lumini e gioca un ottimo giro dietro, ma Camaiore non molla e sul finire ricuce pericolosamente le distanze (da 20-24 a 23-24). La freddezza dei gialloblu è un’altra nota positiva della serata, ad un passo dai vantaggi arriva il set-point finalizzato, 23-25. Nonostante il secondo colpo da k.o la squadra di Tazzini non si disunisce, anzi, il mister opera qualche cambio e le distanze tra le due compagini restano sempre ridotte, nonostante gli ospiti rimangono sempre avanti. Ferraro intanto si fa male, probabilmente niente di grave ma il dolore al ginocchio è forte ed entra Cilurzo: il libero classe ’92 conferma quanto espresso dal mister sette giorni fa, e si dimostra pienamente all’altezza del compito. Qualche apprensione cussina sul 20-20, ma la gestione degli ultimi palloni è ottima, fino al primo tempo servito da Signorini, subentrato nel frattempo, ad un positivissimo Castelli: 22-25 e tre punti molto pesanti per la classifica. Proprio Signorini è un’altra delle tante note liete della serata: inserito in momenti-chiave dell’incontro, ha dimostrato netti miglioramenti, che iniziano a ripagare il lavoro svolto con grande sacrificio e serietà.  

“Abbiamo giocato da squadra” – questo il commento di mister Lazzeroni –“è un gruppo dove ci si aiuta e si lavora, dove ognuno è consapevole dei propri pregi e difetti. Sono contento per tutti i ragazzi entrati dalla panchina, da Cilurzo a Signorini, da Coletti a Grassini, che in campo incute sempre timore, così come mi hanno fatto piacere le tante difese di Sabatini, il lavoro dei centrali e tutto quanto si inizia a vedere gara dopo gara”.

Prossimo impegno, sabato 19 novembre, ore 19.30, al PalaCUS, contro il temibile Orvieto.

Altri risultati:

Climamio Zinella Bologna-Zephyr Trading Sp 1-3

Guimatrag Scandiano Re-Vitalchimica Arno Castelfranco 3-0

Jumboffice Firenze-CTC Baglini Migliarino 3-0

Autotr. Ciotti Orvieto Tr-Carife Ferrara 1-3

Lo Stivale Fucecchio-Bacci Campi Bisenzio 0-3

Riposa: Lupi S.Croce

 

Classifica: CUS Pisa, Carife Ferrara  12, Orvieto Tr,  Vitalchimica Castelfranco 11, Jumboffice Firenze 8, Camaiore Pallavolo, Bacci Campi Bisenzio 6, Lo Stivale Fucecchio, Zinella Bologna, Scandiano Re 5, Zephyr Trading 3, Lupi S.Croce 2, CTC Baglini Migliarino 1.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley B2, il Cus Pisa non si ferma più, quarta vittoria di fila

PisaToday è in caricamento