rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Volley

La PediaTuss Casciavola stecca il derby con il Cascina in Serie C

La capolista passa 3-1 in casa delle rossoblu. In Serie D bella vittoria contro Cecina

Una vittoria e una sconfitta per le squadre della Pallavolo Casciavola. Trova il primo successo stagionale da tre punti la Renault Clas in Serie D, mentre la PediaTuss in Serie C cede di fronte alla Pallavolo Cascina e ad una serie impressionante di infortuni. Arriva la prima sconfitta stagionale e arriva in un derby
giocato con grande cuore e generosità dalle ragazze di Luca Barboni che fino all'ultima stilla di sudore provano a mettere in difficoltà la Pallavolo Cascina che torna a vincere la stracittadina dopo una stagione. La PediaTuss senza i due centrali Lichota e Meucci, e con Guttadauro a mezzo servizio per la caviglia infortunatasi mercoledì scorso, in corso d'opera patisce anche gli infortuni di Montagnani e Vaccaro, al punto che la partita si trasforma quasi in un romanzo epico tanta era la difficoltà per alcune giocatrici di riuscire a restare in piedi sul taraflex.

Coach Barboni manda in campo Masotti in cabina di regia, Montagnani opposto, Gori e Vaccaro centrali, Messina e Gaibotti di banda, con Di Matteo e Tellini che si alternano a fare il libero. La partita resta in grande equilibrio con le due squadre che se le suonano con break e contro-break ma senza mai allungare a più di tre punti di margine come quando la PediaTuss si è trovata sotto 12-15, ma con un parziale di 3-0 è riuscita a riequilibrare la partita. Qui c'è il primo cambio, con Guttadauro che entra al posto di Gaibotti, Cascina si riporta 17-20, ma le rossoblu recuperano anche grazie ad un ace di Montagnani. In dirittura di arrivo lo scatto è della PediaTuss che sul 24-22 si procura due palle set, ma un attacco di Gaibotti esce dopo aver toccato il nastro e una ingenuità che costa il fallo di formazione, tengono in partita le ospiti che annullano un altro set-point prima di procurarsene due, e proprio al secondo tentativo chiudono il parziale 26-28.

La PediaTuss prova a reagire, Barboni conferma le sei di inizio partita e proprio in avvio di frazione c'è l'infortunio di Montagnani che esce zoppicando vistosamente e al suo posto entra Guttadauro. Nonostante le difficoltà le casciavoline mantengono il pallino del gioco grazie ad un ace di Guttadauro (5-3), una delizia di secondo tocco di Masotti (7-4) e un muro a due Messina-Vaccaro (12-7). Barboni manda in campo Bella per garantirsi peso in ricezione, ma Cascina torna in partita e passa a condurre 16-17 prima e 18-22 poi, per chiuderla a secondo set point 20-25.

Nel terzo set c'è il cambio in regia con Liuzzo che prende il posto di Masotti e si rivede in campo anche Montaganni dopo le preziose cure del fisioterapista Iacopo Baronti. La numero 10 non è al meglio ma stringe i denti, come tutta la squadra che in questo parziale non lascia scampo alle avversarie. Un set condotto dal primo all'ultimo punto, nel quale anche Vaccaro inizia a zoppicare vistosamente, ma da indomito capitano non molla e resta in campo. Un ace di Messina allunga la partita al quarto set che la PediaTuss affronta con la stessa formazione del set precedente. L'inizio di parziale sembra essere il preludio al tie-break, la PediaTuss vola fino a 16-8 quando improvvisamente alle rossoblu si presenta il conto dei cinque set giocati mercoledì uniti alle precarie condizioni fisiche di Guttadauro, Vaccaro e Montagnani. Un conto troppo salato che le rossoblu, nonostante non mollino di un centimetro, loro malgrado non sono in grado di pagare. Il parziale finale è impietoso ed ingeneroso, ma si sa, lo sport è questo, così la Pallavolo Cascina piazza un 3-17 che le permette di portare a casa set e partita. Nulla da recriminare in casa rossoblu se non per la cattiva sorte che si spera possa smettere di accanirsi con la PediaTuss. Ora c'è da rimettersi in piedi perché anche il calendario non fa sconti e 'regala' alle casciavoline un'altra prima della classe: l'Oasi Viareggio.

SERIE D. Vittoria doveva essere e vittoria è stata, la Renault Clas riscatta la brutta prestazione di Livorno superando 3-0 il Volley Cecina. Tre punti importanti per la classifica, ma soprattutto tre punti, i primi della stagione, che fanno morale e che rappresentano una bella iniezione di fiducia per il futuro. Nel primo set partono meglio le ospiti che si portano fino al 6-9, la Renault Clas è brava a rientrare subito in partita, non concede nulla anche se sbaglia qualche battuta di troppo, e si guadagna ben 10 set point. Ne basta appena uno per chiudere il conto e portarsi sull’1-0. Il secondo set corre sul filo dell’equilibrio, nessuno riesce a conquistare il break per l’allungo ed il set corre fino alla dirittura di arrivo con le rossoblù avanti di un punto. Nel finale Bertini manda in campo Pietrini al posto di Benedettini, la Renault Clas accelera anche grazie al contributo dei centrali Caciagli e Luppichini e si procura 6 palle set, al secondo tentativo chiude il parziale l’ex di turno Vittoria Corsini. Terzo set con le casciavoline che giocano sull’onda dell’entusiasmo, l’equilibrio regge fino al 7 pari, poi sotto i colpi di Barsacchi e Mori arriva il break che fissa il punteggio sul 15-10. Cecina non riesce più a passare e così si arriva a ben 10 match point. Anche in questo caso la chiude Corsini al quarto tentativo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La PediaTuss Casciavola stecca il derby con il Cascina in Serie C

PisaToday è in caricamento