rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Volley

Seconda vittoria consecutiva per la PediaTuss Casciavola in Serie C

Le ragazze di coach Barboni battono 3-1 la Pallavolo Versilia

Quasi due ore di grande pallavolo al Pala Renault Clas dove PediaTuss e Versilia se le sono date di santa ragione per quattro set pieni di colpi di scena. La spunta la formazione rossoblu che così sale a quota sei in classifica e si mantiene a punteggio pieno. Luca Barboni sceglie Masotti in regia, Lichota e Gori centrali, Vaccaro opposto, Messina, Gaibotti di banda, con Di Matteo libero che poi si alternerà con Tellini. Inizia forte la PediaTuss che esce splendidamente dai blocchi di partenza e conquista subito un doppio break portandosi avanti di tre punti. Dopo uno scambio fatto di tre super difese la PediaTuss sale sul 9-6 che è il primo mattoncino di un break fatto di 5 punti che spacca il parziale. Si arriva anche a +8, poi c’è la reazione delle versiliesi che costringe
Barboni al time out per serrare le fila e arrivare a nove palle set. Battuta sbagliata nella prima, la seconda invece va a segno.

Stesse sei di inizio partita; Versilia parte decisa a rimettere la partita in equilibrio e piazza subito un break salendo 3-6. In casa PediaTuss c’è il primo cambio dentro Montagnani che rileva Vaccaro, ma l’inerzia della partita è a favore delle ospiti che arrivano sul 12-5. Qui Barboni perde Messina che nel tentativo generoso di recuperare un pallone destinato alla tribuna, si infortuna al piede, così al suo posto entra Guttadauro. Sull’8-16 va sui nove metri Masotti e da il la alla rimonta con un parziale di 7-0. Giochi aperti, ma le ospiti tentano un nuovo allungo e con un ace di Casu si portano sul 19-22. La PediaTuss non si arrende, Barboni rimette in campo Vaccaro e le rossoblù chiudono non solo il gap, ma si procurano anche un set point che viene annullato da un fischio del direttore di gara che vede una doppia inesistente a Masotti. Il secondo set point invece sfuma dopo un o scambio interminabile, si arriva così al terzo grazie ad un errore in battuta delle ospiti. Questa volta con un attacco al centro di Lichota arriva il 27esimo punto ed il 2-0 per la PediaTuss.

Nel terzo set Barboni non cambia formazione, parte bene la PediaTuss che conduce per tutta la prima parte del parziale, salvo poi accusare un passaggio a vuoto che favorisce la rimonta delle ospiti che da uno svantaggio di 12-8 si portano avanti 14-16, la PediaTuss tenta anche il cambio in regia con Liuzzo che subentra a Masotti, ma la Pallavolo Versilia allunga ancora e porta la partita al quarto set chiudendo 20-25.


La quarta frazione è una girandola di emozioni, perché la PediaTuss, in campo con il sestetto di inizio terzo set si porta sul 14-7 ma il Versilia è duro a morire, ha una reazione furibonda e piazza un parziale di 11-2 che ribalta l’andamento della partita portandosi sul 17-19. Dentro Meucci per Lichota, e all’esordio in campionato la numero 2 rossoblù piazza un ace fondamentale, perché da qui si arriverà al 20 pari grazie ad un muro di Gori. Il punto del 22-20 è l’emblema della partita: Gaibotti difende d’istinto prendendo la palla con il viso e sulla successiva alzata Guttadauro trova l’incrocio delle righe. Su un attacco lungo delle versiliesi ormai stremate arrivano tre palle match, ma ne basta una perché Guttadauro batte una palla velenosa sul libero avversario che riceve facendo sbattere la stessa contro il soffitto: 25-21 e tutti i cuori rossoblu possono dare libero sfogo festeggiando tre punti sudati, anche grazie ad un avversario davvero forte che non ha mollato mai. Sabato 30 ottobre si giocherà ancora in casa, ospite sarà il Dream Volley in derby pisano e dello sponsor Pediatrica che fa bella mostra di se sulle maglie di entrambe le società.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seconda vittoria consecutiva per la PediaTuss Casciavola in Serie C

PisaToday è in caricamento