Mercoledì, 17 Luglio 2024
Volley

Volley A2, Santa Croce va ko in tre set contro Bergamo

Finale 0-3

Una Bergamo concentrata e motivata espugna il Pala Parenti in tre set, infliggendo alla Kemas Lamipel la seconda sconfitta interna di questa stagione. La partita è bella fin dalle prime battute. Gli ospiti spingono al servizio, la Kemas Lamipel risponde con un buon cambiopalla. Hanzic è preso di mira in seconda linea ma in attacco va alla grande, 6 punti nel parziale.

Alcune decisioni arbitrali contestate innervosiscono i padroni di casa, ma nonostante questo si arriva al 24-24. In servizio si presenta Compagnoni, subentrato a Vigil Gonzalez. La palla finisce in rete. Lo scambio successivo lo chiude ancora Held, che elude il muro a tre e spacca il bagher a Morgese in difesa. 24-26. Il secondo set è ugualmente combattuto, l’arrivo è in volata ma Bergamo si trova a gestire due punti di vantaggio. Hanzic e Colli si avvicendano, c’è il primo tempo di Truocchio in campo e il 22-24 che porta coach Morato a chiamare time-out per gli ospiti. Al rientro Maiocchi calpesta la riga in battuta e Bergamo chiude i conti, 22-25. Il doppio vantaggio mette le ali alla Agnelli Tipiesse, che imperversa sia dai nove metri che sotto rete. La Kemas Lamipel inizia a calare il ritmo: 8-14, 11-21.

La partita scivola via, in campo c’è solo Bergamo: sul 14-24 Truocchio rimanda il verdetto, ma sul 16-24 lo stesso centrale pistoiese mette fuori il servizio. Finisce con il pubblico del Pala Parenti che continua a cantare e incitare la squadra: la battuta d’arresto interna fa male ma il percorso resta comunque di eccellenza e le possibilità ai play-off rimangono le stesse, a patto di rialzarsi immediatamente, con il lavoro in palestra e una grande prestazione a Motta di Livenza.

"Peccato, - ha detto coach Mastrangelo - per quel primo set: siam stati 24-24, con delle decisioni arbitrali che non ci hanno favorito, che ci hanno innervosito da subito. Siamo stati costretti a rincorrere già in avvio pur giocando una buona pallavolo, soprattutto nella fase del cambiopalla. Quel che invece ci è mancata è stata la fase di contrattacco, in tutte le azioni lunghe e le rigiocate abbiamo fatto molta fatica a mettere giù il pallone. Bergamo è arrivata a S. Croce con 6 punti in meno rispetto a noi ma avrebbe dovuto essere la concorrente di Vibo per la prima posizione e oggi l’ha dimostrato. Dopo il cambio allenatore è ovvio che avrebbero avuto una reazione anche emotiva e che si sarebbero compattati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A2, Santa Croce va ko in tre set contro Bergamo
PisaToday è in caricamento