/~shared/avatars/61277873188169/avatar_1.img

Guido

Rank 53.0 punti

Iscritto mercoledì, 16 aprile 2014

Operazione Tequila: chiusi per un mese tre minimarket

"Non dovrebbero soltanto colpire i minimarket che vendono abusivamente alcool ma anche locali pubblici notturni che fanno musica ad alto volume fino a tarda notte in barba a leggi e regolamenti danneggiando gravemente il riposo e la salute dei cittadini residenti nel centro storico che inascoltati se ne stanno andando....Ricordiamo che da anni chiediamo l'attivazione di un nucleo di polizia municipale per specifici controlli sulle emissioni rumorose perche' anche con il regolamento sulle attivita' rumorose piu' bello d'Italia se non ci sono i controlli sul territorio rimane carta straccia.."

15 commenti

Minimarket irregolari, Veronese: "Controlli a raffica e chiusure, non solo sotto elezioni"

"Buongiorno, vorrei farle notare che non sono solo i minimarket che non rispettano orari e tipologie di vendite ma nei quartieri del centro storico dove si pratica la movida ci sono tanti esercizi (pub, locali, ristoranti con relativi dehors e plateatici sulla strada) italianissimi che talvolta sprovvisti delle necessarie autorizzazioni diffondono musica fino all'alba disturbando gravemente il riposo e la salute .dei residenti che al mattino dopo devono svolgere una vita normale tipo andare al lavoro, portare i figli a scuola...Molte proteste e esposti agli organi competenti sono state fatte ma il Comune , ricordo che il Sindaco e' il responsabile della salute pubblica ,non e' mai intervenuto seriamente per fare rispettare il divieto di disturbo alla quiete pubblica degli schiamazzi notturni che stanno letteralmente sacrificando la vita dei cittadini sull'altare del profitto di esercenti scaltri e senza scrupoli.Vorrei inoltre ricordare che i gestori dei minimarket non e' gente sprovveduta con l'anello al naso come si vorrebbe far credere sono organizzati hanno disponibilita' economiche spesso in contanti e hanno avvocati che spesso ricorrono e vincono anche quei ricorsi."

3 commenti

Poliziotto di quartiere, la proposta di Rossi: "Assumere 20mila agenti"

"giusto riformare tutto il settore ma il modello a mio parere deve essere quello della sicurezza partecipata con i cittadini nei quartieri non ci si conosce piu' non si esce piu' di casa per paura ecc. si devono creare delle occasioni di socializzazione e conoscenza delle ma non quelle movidare con la birretta in mano e basta.Penso ad esempio all'esperienza delle Social Street"

7 commenti

Aria irrespirabile nella zona dell'aeroporto di Pisa

"Non siamo coordinati ci sono in citta' vari gruppi di cittadini che si occupano di queste problematiche ed anche nel quartiere S.Giusto S.Marco, sul rumore degli aerei e sul degrado in generale ecc. Si tratta di unire le forze. Intanto sarebbe bene subito segnalare la cosa delle maleodoranze anche all'Ufficio ambiente del Comune di Pisa e poi chiamare l'ARPAT Numero telefonico dr.Duccio Simonetti ( 055-5305326). Intanto si e' costituito un piccolo gruppo di cittadini piu' o meno residenti nella zona che sta lavorando alla questione decolli e rumore aereo che si intensificano nel periodo estivo, essendo aumentato in maniera esponenziale il traffico aereo civile nel nostro aeroporto di Pisa che pur sempre rimane un - city airport - (un aeroporto in citta') con i rischi che cio' comporta. La nostra proposta e' che per eliminare l'inquinamento acustico da traffico aereo dalla città di Pisa crediamo che si debba spostare *tutti* i DECOLLI verso SUD.
Questo e' la mia email per contatti ecc. guido,nassi@gmail.com.
saluti
g."

17 commenti

Aria irrespirabile nella zona dell'aeroporto di Pisa

"Uno uno o molti l'Arpat deve intervenire se fate un esposto deve intervenire con sopraluoghi con verifiche e misurazioni. Sulle maleodoranze denunciate a Calambrone e molto probabilmente provenienti dal porto di Livorno sono poi intervenuti... L'esposto puo' essere fatto online attraverso questo indirizzo...https://www.arpat.toscana.it/esposti...tuttavia conviene fare anche una lettera esposto cartacea al sindaco di Pisa, al responsabile ufficio ambiente del Comune, e per conoscenza all'ASL.. magari cercare se e' un fenomeno persistente di andare anche sulla Nazione e il Tirreno.."

17 commenti

Movida e abusivi: sequestro di collanine, spinner e bottiglie

"C'e' qualcosa che non torna ? O meglio torna benissimo...I venditori abusivi di birra a cui ogni fine settimana viene sequestrata la merce non viene fatto un danno o quanto meno si previene il ripetersi della cosa..Ritornano di nuovo il fine settimana . Quindi c'e' un organizzazione.."

2 commenti

Pisa Air Show, c'è chi dice no: "Aerei da guerra usati come fossero giocattoli"

"Fatevi i conti l'1% del PIL sono 15 miliardi di €..Italia prima in Europa per crescita di spese militari: oltre 1,5% del Pil

Italia prima in Europa per crescita di spese militari: in armi e soldati oltre 1,5% del Pil
Le spese militari dell’Italia sono cresciute dell’11 per cento nel 2016: lo riferisce l’ultimo rapporto dello Stockholm International Peace Research Institute che evidenzia come sia proprio l'Italia il paese che registra il più forte aumento d’Europa occidentale



Potrebbe interessarti: https://www.today.it/economia/spese-militari-2016.html#_ga=1.47427554.452136941.1493055456
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930"

6 commenti

Palio di San Ranieri e Regata delle Repubbliche Marinare: le barche 'scaldano i motori'

"La Luminara di San Ranieri .il giorno successivo ai tradizionali festeggiamenti del patrono degnerati in un BACCANALE senza regole furono rilasciate alcune dichiarazioni importanti: l’Arcivescovo di Pisa, Benotto, prese le distanze dagli “indegni” effetti collaterali della festività; l’Assessore Eligi ed il Sindaco dichiararono che per il futuro sarebbero stati necessari “più controlli per evitare eccessi e abusivismo”; li giornali titolarono con enfasi “Mai più” e gli articoli riferivano di un San Ranieri quale evento solo da sballo, un baccanale, una riproposizione della normale notte di movida. Epico fu l'articolo sul Tirreno del compianto Barabotti Insomma una “malaluminara”.
E' una manifestazione seppur di grande interesse per la cittadinanza tutta ma che produce alcuni eccessi che evidentemente non si riescono a controllare.
Chiediamo alle Istituzioni, in modo semplice e diretto, quali sono le risposte a quelle affermazioni? Lo scorso anno, il “day after” è stato caratterizzato da enunciazioni dal tenore riferito... Bene, quali sono le azioni messe in campo per raggiungere quegli obiettivi? La cittadinanza chiede con forza che siano dichiarate in modo diretto le modalità con cui sarà organizzata la festa: quanti i bagni pubblici? Quante forze per la sicurezza necessaria? Quanti vigili addetti ai controlli agli abusi e agli illeciti prolungamenti di orario per somministrazione di alcolici, rumore ecc? Insomma i cittadini vogliono risposte reali evidentemente diverse dalle dichiarazioni di intenti generiche
guido nassi Comitato Cittadella Pisa"

1 commenti

Lotta alla 'malamovida': i 'Cavalieri senza vetro' ricevono rinforzi

"Visto che ora ci sono anche altre associazioni c'e' molto bisogno di fare analoga iniziativa anche in zona s.omobono e vettovaglie, magari con mezzi piu' piccoli . E' veramente terra di nessuno e la mattina del sabato e la domenica c'e' un tappeto di vetro e plastica"

1 commenti

Operazione Tequila: chiusi per un mese tre minimarket

"Non dovrebbero soltanto colpire i minimarket che vendono abusivamente alcool ma anche locali pubblici notturni che fanno musica ad alto volume fino a tarda notte in barba a leggi e regolamenti danneggiando gravemente il riposo e la salute dei cittadini residenti nel centro storico che inascoltati se ne stanno andando....Ricordiamo che da anni chiediamo l'attivazione di un nucleo di polizia municipale per specifici controlli sulle emissioni rumorose perche' anche con il regolamento sulle attivita' rumorose piu' bello d'Italia se non ci sono i controlli sul territorio rimane carta straccia.."

15 commenti

Minimarket irregolari, Veronese: "Controlli a raffica e chiusure, non solo sotto elezioni"

"Buongiorno, vorrei farle notare che non sono solo i minimarket che non rispettano orari e tipologie di vendite ma nei quartieri del centro storico dove si pratica la movida ci sono tanti esercizi (pub, locali, ristoranti con relativi dehors e plateatici sulla strada) italianissimi che talvolta sprovvisti delle necessarie autorizzazioni diffondono musica fino all'alba disturbando gravemente il riposo e la salute .dei residenti che al mattino dopo devono svolgere una vita normale tipo andare al lavoro, portare i figli a scuola...Molte proteste e esposti agli organi competenti sono state fatte ma il Comune , ricordo che il Sindaco e' il responsabile della salute pubblica ,non e' mai intervenuto seriamente per fare rispettare il divieto di disturbo alla quiete pubblica degli schiamazzi notturni che stanno letteralmente sacrificando la vita dei cittadini sull'altare del profitto di esercenti scaltri e senza scrupoli.Vorrei inoltre ricordare che i gestori dei minimarket non e' gente sprovveduta con l'anello al naso come si vorrebbe far credere sono organizzati hanno disponibilita' economiche spesso in contanti e hanno avvocati che spesso ricorrono e vincono anche quei ricorsi."

3 commenti

Poliziotto di quartiere, la proposta di Rossi: "Assumere 20mila agenti"

"giusto riformare tutto il settore ma il modello a mio parere deve essere quello della sicurezza partecipata con i cittadini nei quartieri non ci si conosce piu' non si esce piu' di casa per paura ecc. si devono creare delle occasioni di socializzazione e conoscenza delle ma non quelle movidare con la birretta in mano e basta.Penso ad esempio all'esperienza delle Social Street"

7 commenti

Calci - ABBATTIMENTO DI UN GIOVANE ESEMPLARE DI FALCO PELLEGRINO SUI MONTI PISANI A CALCI. L'indebolimento della vigilanza venatoria (in particolare Polizia Provinciale) di cui si parla si fa già sentire molto sul territorio con consistente aumento de

E' il WWF a riportare l'episodio avvenuto una decina di giorni fa in località Montemagno. Il raro esemplare di rapace è stato trovato da un cittadino che lo ha consegnato all'associazione ambientalista. Ora è in cura, con la speranza che torni a volare

426 Visite
  • Invio contenuti (generico): 20 Contenuti inviati
PisaToday è in caricamento