rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022

Sotto cuciture e parti rimovibili ecco spuntare le scarpe griffate: maxi sequestro in zona stazione

Ad essere segnalata, dopo i controlli della Guardia di Finanza, una commerciante cinese

E' finita nei guai una imprenditrice di nazionalità cinese che gestiva un esercizio commerciale di abbigliamento e calzature in zona stazione. La Guardia di Finanza di Pisa, nell'ambito di un servizio di contrasto alla contraffazione e al commercio abusivo, aveva notato nel negozio che le calzature esposte venivano vendute al prezzo non trascurabile di circa 50 euro, pur non evidenziandosi marchi di pregio o comunque conosciuti. Osservando meglio si notavano tuttavia dettagli che richiamavano le linee e i disegni di modelli registrati di note 'griffe', apprezzate soprattutto dai giovani.

Il controllo all’interno del negozio ha consentito di esaminare meglio i prodotti e notare la presenza di alcune cuciture e parti di tessuto rimovibili, apposte con lo scopo di rendere il prodotto - a prima vista - anonimo ed essere rimosse solo all’atto della consegna al compratore.

Una volta rimosse le parti amovibili ecco che venivano alla luce i brand falsificati, quali Gucci, Adidas, Nike, Saucony, Alexander McQUEEN e Converse All Star, illecitamente riprodotti sulle calzature.

Nel corso della perquisizione dell’unità commerciale, veniva notata una porta, nascosta da un muro di scatoloni di abbigliamento, dietro la quale si apriva un magazzino di stoccaggio di calzature, tutte contraffatte con la stessa tecnica.

Complessivamente sono state rinvenute e sequestrate oltre 1.100 paia di calzature contraffatte. La titolare dell’attività è stata segnalata alla Procura della Repubblica di Pisa per i reati di frode in commercio, importazione e vendita di prodotti contraffatti e ricettazione.

Video popolari

Sotto cuciture e parti rimovibili ecco spuntare le scarpe griffate: maxi sequestro in zona stazione

PisaToday è in caricamento