San Valentino, lascia la dedica in vetrina: in Corso Italia ecco 'il muro dell'amore'

E' la singolare iniziativa lanciata dall'Ars Cafè & Bistrot in occasione della festa degli innamorati

Un'iniziativa che farà battere il cuore di tutti gli innamorati. In occasione della giornata di San Valentino la vetrata dell'Ars Cafè & Bistrot di Corso Italia diventa Cupido e si trasforma in una sorta di 'muro dell'amore' su cui i clienti possono scrivere un messaggio alla dolce metà. Per lasciare la propria dedica basta chiedere al personale del locale il pennarello e dare poi sfogo a tutta la passione che arde nel cuore per colpire nel segno e lasciare di stucco il destinatario.
Il locale invita poi a condividere le dediche anche sui social con hashtag #arscafebistrot e #walloflove, taggando la persona amata. L'autore della dedica più bella riceverà dall'Ars Cafè un regalo.
Già i primi innamorati si sono 'armati' di pennarello per lasciare il proprio messaggio...e voi cosa aspettate?

vertrina dell'amore ars cafè-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Gli stessi che fra pochi anni si prenderanno ad accettate.

    • Ah ah ah! Sempre pessimista!!! Poco fa ho lascio un messaggio proprio per te :D :D

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Montescudaio: 67enne perde la vita schiacciato dal trattore

  • Cronaca

    Capodanno Pisano, iniziati i festeggiamenti: lunedì la città entrerà nel 2020

  • Attualità

    "Sono incinta": l'annuncio di Susanna Ceccardi per la festa del suo compleanno

  • Incidenti stradali

    Palaia: perde il controllo della macchina e finisce in una scarpata

I più letti della settimana

  • Cadavere lungo l'Arno: forse vittima di una caduta accidentale

  • Tragedia sui lungarni: cadavere lungo l'argine del fiume

  • Via delle Torri, incidente tra due auto: una finisce ribaltata

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 23 e 24 marzo

  • San Frediano a Settimo: scontro tra un'auto e un'ambulanza

  • Leggenda NBA all'ombra della Torre: Ray Allen in visita a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento