San Valentino, lascia la dedica in vetrina: in Corso Italia ecco 'il muro dell'amore'

E' la singolare iniziativa lanciata dall'Ars Cafè & Bistrot in occasione della festa degli innamorati

Un'iniziativa che farà battere il cuore di tutti gli innamorati. In occasione della giornata di San Valentino la vetrata dell'Ars Cafè & Bistrot di Corso Italia diventa Cupido e si trasforma in una sorta di 'muro dell'amore' su cui i clienti possono scrivere un messaggio alla dolce metà. Per lasciare la propria dedica basta chiedere al personale del locale il pennarello e dare poi sfogo a tutta la passione che arde nel cuore per colpire nel segno e lasciare di stucco il destinatario.
Il locale invita poi a condividere le dediche anche sui social con hashtag #arscafebistrot e #walloflove, taggando la persona amata. L'autore della dedica più bella riceverà dall'Ars Cafè un regalo.
Già i primi innamorati si sono 'armati' di pennarello per lasciare il proprio messaggio...e voi cosa aspettate?

vertrina dell'amore ars cafè-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Gli stessi che fra pochi anni si prenderanno ad accettate.

    • Ah ah ah! Sempre pessimista!!! Poco fa ho lascio un messaggio proprio per te :D :D

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Edicola chiusa in Borgo: "Deve rimanere, è un simbolo di lotta alla mafia"

  • Cronaca

    Ecco la NightLAM: di notte si viaggia gratis a bordo dell'autobus

  • Cronaca

    Edifici Erp: al via le manutenzioni per gli immobili di via Galluzzi e via di Padule

  • Cronaca

    Piazza Sant'Antonio: all'asta l'ex stazione degli autobus

I più letti della settimana

  • I pesciolini d'argento (che non vivono nell'acqua): cosa sono e come proteggere la casa

  • Pisa Air Show: il programma dello spettacolo sul litorale pisano

  • Dermatite atopica: visite gratuite al Santa Chiara

  • Cinque ristoranti dove mangiare carne a Pisa

  • Pulizia e igienizzazione della lavatrice: alcuni consigli utili

  • Canapisa, tutto pronto: quartiere stazione blindato

Torna su
PisaToday è in caricamento