Utilizzo del forno a microonde: attenzione alla salute

E' uno degli elettrodomestici più diffusi nelle case degli italiani e viene utilizzato soprattutto per riscaldare gli alimenti. Il suo utilizzo spesso è sconsigliato per le ripercussioni sulla salute: verità o falso mito?

Quando parliamo di forno a microonde ci riferiamo a quell'elettrodomestico che da quasi 20 anni è ormai presente nelle case di tutti gli italiani e che viene impiegato per riscaldare gli alimenti attraverso un processo di interazione tra le particelle di acqua e grassi che troviamo negli alimenti ed i campi elettromagnetici che si formano in seguito alle radiazioni emesse dal forno. In questo modo l'alimento si scalda prima all'interno e successivamente all'esterno. 

Fa male o no?

Avrete sicuramente tutti sentito parlare dei danni provocati dai forni a microonde. Negli anni diversi studi hanno finalmente dimostrato che dall'utilizzo del microonde non ne derivi una scarica di radiazioni maligne verso il nostro corpo, le radiazioni emesse dal forno infatti non interagiscono con il DNA. La radiazione è una propagazione di energia assolutamente naturale (come la luce solare) che non va confusa con la radioattività in grado di provocare tumori e mutazioni genetiche, solo le radiazioni ionizzanti riescono a interagire con il DNA, mentre i cibi scaldati al microonde non sono radioattivi perché l'energia delle radiazioni del microonde è troppo bassa e non ionizzante. Questo significa che il microonde riesce a far vibrare gli atomi delle molecole, ma non a indurre mutazioni nel DNA, ovvero che non aumenta in nessun modo il rischio di cancro. Nonostante ciò, è sempre presente il rischio di poter contrarre, in relazione al suo utilizzo, delle intossicazioni o delle infezioni a causa della circostanza che le temperature che vengono raggiunte dal forno non sono in grado di poter eliminare totalmemte i batteri presenti in quegli alimenti che sono già in frigo da qualche giorno (cibo non fresco). Questi alimenti dovrebbero essere cotti con metodi di cottura che raggiungono temperature più alte. Non c'è, quindi, una risposta unica al quesito se l'utilizzo del forno a microonde faccia male o meno. 

Vantaggi

Tra i vantaggi nell'utilizzo di un forno a microonde ricordiamo che:

  • è ideale per lo scongelamento degli alimenti surgelati (se si scongela a temperatura ambiente c'è il rischio che la parte interna resti congelata, quella esterna si scongeli e quindi ci possano essere reazioni chimiche di alterazione);

  • mantiene il valore nutrizionale dei cibi freschi (tale valore si abbassa con la cottura classica, dove si raggiungono temperature più alte).

Potrebbe interessarti

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Mal di testa: prevenzione e rimedi naturali per combatterlo

  • Potassio: in quali alimenti trovarlo e perché fa bene al cuore e ai reni

  • 10 piante e fiori da coltivare in casa per l'aromaterapia

I più letti della settimana

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • "Ero al pronto soccorso", ma non era vero: 36enne torna ai domiciliari

  • Maltempo in Toscana: in arrivo temporali e pioggia intensa

Torna su
PisaToday è in caricamento