Attore strangolato al Lux, si spenge la speranza: è morto Raphael Schumacher

Nel pomeriggio di giovedì era iniziata la procedura di accertamento della morte cerebrale che si è conclusa poco dopo le 20. Autorizzata la donazione degli organi

E' stato dichiarato clinicamente morto Raphael Schumacher, l'attore di 27 anni rimasto strangolato nella notte tra sabato e domenica al Teatro Lux. Le speranze erano ridotte al minimo e alle ore 14.15 di oggi pomeriggio era iniziata la procedura di accertamento di morte cerebrale che è durata sei ore ed è terminata dunque alle ore 20.15.

"Sia la famiglia che la Procura - rendono noto dall'Aoup - hanno autorizzato la donazione degli organi ma la loro effettiva prelevabilità sarà oggetto di valutazione clinica che andrà avanti nel corso della notte".