Inaugurato il Museo delle Antiche Navi: "Sarà polo di attrazione turistica"

Taglio del nastro del sindaco di Pisa Michele Conti insieme al Ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli

Si è svolta ieri sera, 16 giugno, l'inaugurazione del Museo delle Antiche Navi di Pisa, alla presenza del Ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli. Il museo è fra i più importanti del mondo per quanto riguarda la storia della navigazione umana, e racconta anche la storia della città, rappresentando il suo vero e unico museo archeologico.

"Abbiamo vissuto un passaggio epocale - ha detto il sindaco Michele Conti - atteso da quasi venti anni dalla città". Per il primo cittadino la città deve "cogliere l'opportunità di un'ulteriore crescita culturale dell'intera comunità e, contestualmente, inserire il museo all'interno di un sistema integrato di offerta culturale e turistica per mostrare a tutto il mondo il prezioso patrimonio storico-artistico del nostro territorio, finalmente restituito alla piena fruizione pubblica. Per la concreta opportunità di far rivivere a tutti i cittadini, mediante un moderno allestimento, un viaggio nel mare dell'antichità che caratterizza il museo, corre l'obbligo di ringraziare i funzionari del Ministero e della Soprintendenza per i Beni Culturali unitamente a tutti gli studiosi e i professionisti che hanno portato avanti un progetto ambizioso e lungimirante, dalla scoperta delle navi fino al traguardo dell’inaugurazione di domenica prossima".

Il museo è centrale nei piani dell'amministrazione: "E' nostra intenzione trasformare l'area degli Arsenali nel maggior polo di attrazione turistica di Pisa dopo Piazza dei Miracoli. Quello che era il punto di accesso in città delle navi, ancor prima dell'epoca della Repubblica Marinara, vogliamo che diventi il segnavia di tutti gli itinerari turistici di Pisa, verso la Torre pendente da un lato, verso i musei e le bellezze dei Lungarni dall'altro".

Il Ministro ha speso belle parole per il museo e la città: "Questa sera ho inaugurato il Museo delle Navi Antiche a Pisa. Un luogo che racchiude un tesoro inestimabile, che racconta la storia della città di Pisa tra archeologia e leggenda. L'apertura del Museo rappresenta la conclusione di un lungo percorso avviato nel 1998, anno del ritrovamento dei resti della prima nave. Questo percorso, iniziato con la nascita del grande cantiere di scavo e restauro, ha visto negli anni un costante impegno del Mibac, che ha stanziato circa 17 milioni di euro, comprendendo ogni fase della realizzazione: dallo scavo fino al recupero degli Arsenali e l'allestimento delle sale espositive. Il Museo rappresenta un orgoglio per i pisani e per gli italiani: siamo infatti di fronte a un'eccellenza tutta italiana, una di quelle esperienze che mettono in risalto le competenze e le qualità dei nostri professionisti, riconosciute a livello internazionale".

"Il Museo delle Navi Antiche - ha concluso Bonisoli - va ad arricchire il già ricco patrimonio della città di Pisa che forse, fino ad ora, non è abbastanza conosciuto come meriterebbe. Credo che la grande sfida della città per il futuro sia proprio questa: valorizzare e aumentare l'intera offerta culturale, costruire un percorso che faccia rimanere i turisti a Pisa più della giornata passata in Piazza dei Miracoli, alla scoperta degli altri bellissimi musei e monumenti che possiede".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • Pontedera, scontro auto-moto: perde la vita 38enne

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 19 e 20 ottobre

Torna su
PisaToday è in caricamento