lunedì, 15 settembre 16℃

Nicole uccisa da un'auto pirata. Il sindaco: "Delitto vigliacco"

Il sindaco di Pisa ha espresso il cordoglio a nome della città alla famiglia di Nicole Landry, la turista 24enne morta dopo essere stata investita insieme allo zio da un'auto pirata

Redazione 3 agosto 2012

Una morte orribile quella di Nicole Landry, difficile da accettare e dimenticare. La giovane è morta durante la sua vacanza a Pisa: stava attraversando le strisce pedonali insieme allo zio, quando sono stati travolti da un'auto pirata in viale delle Cascine. Lo zio si è salvato, lei ha lottato contro la morte per un giorno intero ma alla fine non ce l'ha fatta, se ne è andata per un arresto cardiaco, dopo il secondo intervento nell'ospedale di Cisanello.

Adesso è caccia all'uomo che guidava l'auto ma ancora non si è riusciti a dargli un volto, si sanno solo le prime lettere della targa e che la macchina Killer era un'alfa nera.  "Chiedo a tutte le forze di polizia impegnate nelle indagini - ha dichiarato il sindaco Marco Filippeschi -  di rintracciare quanto prima e assicurare alla giustizia la persona che si è macchiata di un delitto così vigliacco. È un atto dovuto sia per Nicole che per la sua famiglia, e anche per una società che possa davvero dirsi civile".

Annuncio promozionale

"La sua scomparsa - ha aggiunto Filippeschi - è un fatto gravissimo che addolora tutta la città. In questo momento voglio soprattutto esprimere la vicinanza mia personale, e quella di tutta l'amministrazione comunale ai familiari della ragazza, colpiti da un lutto tanto improvviso e grave quanto difficile da accettare".
 

Nicole Landry
Barbaricina
incidenti stradali

Commenti