Asilo Rosati chiuso per crollo intonaco: "Verranno installati controsoffitti"

Nell'incontro tra Comune e genitori è stata annunciata la riconsegna di alcuni locali il 21 ottobre. Sì alla riduzione sul pagamento della retta

Incontro ieri, 9 ottobre, tra l'amministrazione comunale e i genitori dei bambini dell’Asilo Nido Rosati di Pisa per spiegare gli interventi in corso all’interno della struttura, dopo l’episodio del distacco di intonaco, e la tempistica del rientro dei bambini nell’asilo. All’incontro presso Palazzo Gambacorti hanno partecipato l’assessore alle Politiche socioeducative Sandra Munno, l’assessore ai Lavori pubblici Raffaele Latrofa, accompagnati dalla dirigente dei Servizi educativi, dalla coordinatrice pedagogica e dal responsabile delle manutenzione nelle scuole.

L’assessore Latrofa si è innanzitutto scusato per i disagi creati dallo spostamento presso altri asili, rassicurando i genitori sul fatto che la priorità dell’amministrazione in questo momento è garantire la sicurezza dei bambini all’interno della struttura. “Dopo aver eseguito accurate indagini di verifica di tutti gli intonaci - ha spiegato l’assessore - abbiamo deciso che gli interventi di ripristino saranno effettuati, per maggiore precauzione, installando controsoffitti antisfondellamento in tutte le aule, che facciano da schermo a protezione di eventuali altre cadute, in modo da garantire il rientro dei bambini nell’asilo in tutta sicurezza e in via definitiva. Per effettuare questo tipo di intervento abbiamo stimato un tempo complessivo di circa 20 giorni”.

Per venire incontro alle richieste dei genitori, che nel frattempo stanno usufruendo del servizio presso altri asili nido comunali, l’amministrazione ha avanzato la proposta di riconsegnare intanto metà della struttura a partire da lunedì 21 ottobre, mentre i lavori poi proseguirebbero nell’altra metà delle aule, così da permettere ad un numero consistente di bambini di rientrare già tra 10 giorni. Il resto dei bambini sarà comunque in grado di tornare al Rosati a inizio novembre, una volta conclusi tutti i lavori di messa in sicurezza.

L’assessore alle Politiche socioeducative Sandra Munno ha accolto positivamente la richiesta dei genitori sulla possibilità di applicare una riduzione sul pagamento della retta, per venire incontro ai disagi affrontati in questo periodo. L’assessore ha comunque sottolineato “che il servizio è sempre stato assicurato a tutti i bambini, che sono stati accompagnati dalle loro educatrici, in modo da garantire la continuità educativa anche in questi giorni di spostamento. Sarà premura dei nostri uffici e della coordinatrice pedagogica comunicare ai genitori le modalità e i tempi di rientro di ciascun gruppo di bambini all’interno dell’asilo, studiando una nuova organizzazione degli spazi che saranno disponibili già dal 21 di ottobre”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • Pontedera, scontro auto-moto: perde la vita 38enne

Torna su
PisaToday è in caricamento