Lega Nord Pisa e il sindaco di Cascina sull'ordinanza anti bivacchi del sindaco di Pisa Marco Filippeschi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

In merito all'ordinanza emessa dal Sindaco Filippeschi per il contrasto agli accampamenti a ai bivacchi intervengono il Sindaco di Cascina, Susanna Ceccardi e la Segreteria Comunale della Lega Nord Pisa:

"L'ordinanza di cui si fa vanto l'attuale Sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, è stata costruita con ciclostile puro, basandosi - interamente - sulla scorta di quella emessa dal Sindaco di Cascina, Susanna Ceccardi.

"Non appena sono stati avviati tutti gli interventi di rimozione dei bivacchi e degli accampamenti nomadi sul territorio di Cascina da parte della Polizia Municipale, coadiuvata dal personale dell'Arma dei Carabinieri, in attuazione dell'ordinanza, tutti i nomadi che anteriormente soggiornavano nel territorio della città del mobile si sono trasferiti d'urgenza all'interno dei confini del Comune di Pisa.

Evidentemente il Sindaco ha prefetto chinare il capo alle Politiche di stampo leghista per risolvere il problema piuttosto che seguire il proprio programma elettorale. 

Mi fa sorridere che sia stata attaccata brutalmente proprio dal partito democratico circa due mesi fa quando emisi l'ordinanza anti-camper per risolvere il problema dei bivacchi rom. Il Pd  mi  aveva additata di razzismo e intolleranza. 

Oggi quegli stessi dirigenti cosa dicono a proposito dell'ordinanza fotocopia emessa dal Comune di Pisa ?", dichiara il Sindaco, Susanna Ceccardi. 

Infatti, l'ordinanza pisana, prevede il divieto 'di campeggio con l'utilizzo di veicoli trasformati in abitazione', come quella della città del mobile, che prevede 'il divieto di sosta e fermata di veicoli trasformati in abitazione ancorché temporanea, su tutto il territorio comunale con divieto di scarico di residui organici e di allacciamento alla rete elettrica', precisa il Segretario Comunale, Edoardo Ziello. 

"Gli esponenti del Pd si ricordino che la gente alle brutte copie preferisce sempre l'originale. L'anno prossimo, nella città della torre, la Lega si candiderà per dare una vera impronta fondata sulla sicurezza e sul decoro, non attuando interventi tampone a pochi mesi prima delle elezioni. 

Torna su
PisaToday è in caricamento