Arzachena - Pisa: le probabili formazioni | D'Angelo: "Orgoglioso della proposta di rinnovo. Però testa solo al presente"

Il mister nerazzurro, vicino al rinnovo del suo contratto, domani ad Arzachena può contare sul rientro di Masucci. Assenti De Vitis, Liotti e Verna. L'obiettivo è dare continuità ai risultati e consolidare il terzo posto

Dopo l'ubiracante quattro giorni organizzata dall'Associazione Cento per celebrare il 110° compleanno, l'universo Pisa si rituffa a capofitto nel campionato e nella realtà della Serie C. Accantonati i ricordi dei fasti dell'era Anconetani e riposte nel cassetto le maglie che avevano calcato i campi della Serie A, è tempo per Gucher e compagni di proseguire nella marcia trionfale avviata oltre due mesi nel Girone A di Serie C: domani, 13 aprile, alle 14.30 i nerazzurri disputeranno la 35° giornata di campionato.

Rientra Masucci

Dopo la bella e convincente vittoria sul campo dell'Olbia, il Pisa torna in Sardegna per affrontare l'Arzachena. La formazione di D'Angelo è reduce dalla quarta vittoria consecutiva, conquistata soffrendo e dando un'ulteriore dimostrazione di maturità e personalità contro la Juventus U23. Al 'Pirina' mancheranno sicuramente tre elementi: De Vitis, Liotti e Verna, che sabato scorso ha ricevuto una contusione fortissima alla coscia destra. "Il resto del gruppo è a disposizione totale. In particolare De Vitis fra un paio di settimane dovrebbe tornare in gruppo. Gli altri due saranno a disposizione sicuramente per i playoff". "Sappiamo molto bene che giocheremo una partita complicata", afferma mister D'Angelo. "Dovremo sostituire Verna in mezzo al campo - ammette il tecnico - sia Marin che Izzillo avranno la possibilità di giocare. Hanno già dimostrato di sapersi calare nel gioco e nei meccanismi senza nessun problema, come è capitato praticamente per tutto l'anno". "Tatticamente non abbiamo ancora escluso nessuna ipotesi", sottolinea D'Angelo. "Valuteremo anche in base alle condizioni del campo che troveremo domani - prosegue - sia il 4-3-1-2 che il 3-5-2 sono in ballo. Entrambi i moduli riusciamo ad interpretarli in modo molto offensivo".

"Cercheremo di prendere in mano la gara, senza commettere gli errori tecnici di una settimana fa con la Juventus", ammette Luca D'Angelo. "Contro i bianconeri abbiamo dimostrato di essere capaci di vincere anche le partite più equilibrate e difficili, e domani non ci faremo trovare impreparati". "La classifica nelle zone alte è molto corta. Nel finale dovremo giocare gare complesse, e proprio per questo motivo dobbiamo pensare partita dopo partita senza fare calcoli. I playoff sono ancora molto lontani". Luca D'Angelo conclude con un commento sul suo rinnovo contrattuale, al quale manca soltanto la firma definitiva in calce all'accordo con la drigenza nerazzurra. "La proposta che mi è stata fatta è la conferma del bellissimo rapporto che ho con tutta la famiglia nerazzurra. Abbiamo costruito un legame bellissimo anche con la piazza: non posso chiedere di più. La tranquillità che la dirigenza ci sta infondendo è linfa vitale per vivere e giocare al meglio i playoff, perché abbiamo le possibilità per disputare un finale di stagione veramente importante".

In forma

L'Arzachena non è più la formazione in netta difficoltà che nella partita di andata era arrivata all'Arena Garibaldi con sole 4 riserve arruolabili in panchina. Mister Giorico, dopo aver attraversato una fase terribile composta da 10 sconfitte consecutive, ha recuperato mentalmente e fisicamente tutta la rosa, trovando anche in Giacomo Cecconi quel rinforzo offensivo decisivo per migliorare la fase di attacco della sua formazione. Nelle ultime nove gare gli smeraldini hanno raccolto ben 19 punti, rimettendo così in sesto una classifica che si era fatta veramente complicata alla fine di gennaio. Adesso con 30 punti i bianconverdi sono virtualmente salvi: Cuneo e Lucchese sono dietro soltanto a causa delle rispettive penalizzazioni, ma ovviamente questo tipo di conti tornano esclusivamente sulla carta. I sardi sono vicini a conquistare la seconda storica salvezza in Serie C della loro storia, dopo quella dello scorso anno, e sono determinati a raccogliere punti pesanti fin dalla partita di domani.

L'arbitro e alcune statistiche della partita

La partita del 'Pirina' sarà arbitrata dal signor Andrea Colombo della sezione di Como. Il fischietto lombardo ha già incrociato il Pisa in questa stagione: lo scorso 2 dicembre ha arbitrato l'1-1 interno con l'Albissola. Sono 5 invece i precedenti con l'Arzachena: 3 vittorie sarde, un pareggio e una sconfitta.

Il Pisa è la formazione più in forma del Girone A se si prendono in considerazione le partite dopo il giro di boa. Nessuno sta riuscendo a tenere il passo del gruppo di Luca D'Angelo, che con le ultime 4 vittorie consecutive ha dato un'ulteriore accelerata al suo ritmo, mettendo concretamente nel mirino il Piacenza al secondo posto, distante soltanto 3 lunghezze. Nelle ultime 15 partite i nerazzurri hanno conquistato ben 32 punti. L'Arzachena, invece, nelle ultime 10 gare sarebbe quarto con 19 punti. Un rendimento strepitoso se confrontato con le altre concorrenti per la salvezza. Peccato però che le statistiche dei gol fatti e subiti siano ancora molto negativi: con 22 gol segnati l'Arzachena è il peggior attacco del girone, mentre le 50 reti concesse piazzano i sardi al secondo posto dietro all'Albissola (52).

L'unico precedente disputato in terra sarda risale alla scorsa stagione, quando al termine di una gara rocambolesca, dopo essere stato in vantaggio per 3-1 all'intervallo, dovette arrivare fino ai minuti finali per vincere 4-3.

Le probabili formazioni

Arzachena (4-3-1-2): Pini; Bonacquisti, Baldan, Moi, Arboleda; Nuvoli, Casini, Manca; Gatto; Cecconi, Ruzzittu. All. Giorico

Pisa (4-3-1-2): Gori; Lisi, Benedetti, Meroni, Birindelli; Di Quinzio, Gucher, Izzillo; Minesso; Marconi, Masucci. All. D'Angelo

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

Torna su
PisaToday è in caricamento