rotate-mobile
Sabato, 30 Settembre 2023
Salute

Settimana mondiale della tiroide: su 200 ecografie, il 12,5% ha scoperto la situazione di cui era ignaro

Successo per lo screening promosso presso l'Azienda ospedaliero-universitaria pisana

Si è conclusa ieri, 28 maggio, la Settimana mondiale della tiroide, durante la quale sono state eseguite gratuitamente circa 200 ecografie tiroidee nelle Unità operative di Endocrinologia 1 e Endocrinologia 2 dell’Azienda ospedaliero-universitaria pisana. Come preannunciato, lo screening era a scopo preventivo, riservato quindi a soggetti senza alcuna patologia tiroidea conclamata in atto, e infatti sono state esaminate persone che non avevano mai effettuato un controllo di questo tipo.

L’età media di chi si è presentato è stata di circa 45 anni, con un’attesa prevalenza (74%) di sesso femminile. Nel 35% dei casi circa sottoposti a controllo è stato scoperto uno o più noduli tiroidei e nel 12,5% dei casi un quadro di tiroidite di cui i soggetti esaminati erano ignari per cui, una volta scoperta incidentamente questa patologia, sono stati invitati a eseguire un controllo endocrinologico-tiroideo completo. L’iniziativa ha confermato come la patologia tiroidea sia frequente e l’ecografia il metodo di screening più appropriato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana mondiale della tiroide: su 200 ecografie, il 12,5% ha scoperto la situazione di cui era ignaro

PisaToday è in caricamento