Casa

Caro bollette, come risparmiare sull'acqua: i consigli utili

Tutti gli accorgimenti per evitare gli sprechi e ridurre i consumi

Il caro bollette, unito all'aumento dell'inflazione e ad altri rincari, aumenterà le spese sostenute da famiglie ed aziende nel 2022. Secondo quanto stimato dall'Unione nazionale consumatori, una famiglia media vedrà crescere il costo della vita su base annua di 1.043 euro (493 per casa, acqua ed elettricità e 363 per i trasporti).

Per cercare di limitare i consumi risparmiando in bolletta si possono mettere in pratica alcuni accorgimenti. Dopo aver visto quelli relativi all'energia elettrica, vediamo oggi quelli per risparmiare sull'acqua.

Risparmiare sulla bolletta dell'acqua, i consigli preliminari

Innanzitutto è opportuno controllare la presenza di eventuali perdite, verificando anche con il contatore (se i rubinetti sono chiusi, il contatore dev'essere fermo): un rubinetto gocciolante fa infatti consumare circa 4000 litri di acqua l'anno, mentre un wc che perde può consumare fino a 100 litri d'acqua il giorno. La corretta manutenzione di rubinetti e valvole riduce il consumo di acqua potabile.

Occorre poi installare il riduttore di flusso ai rubinetti: ridurre la fuoriuscita dell'acqua può far risparmiare fino a 6.000 litri d'acqua potabile annui per ogni famiglia.

Quando si va in ferie o ci si assenta per lunghi periodi, non bisogna inoltre dimenticare di chiudere il rubinetto centrale dell'acqua per evitare perdite e disagi dovuti a rotture impreviste dell'impianto.

Risparmiare acqua in bagno

  • Il rubinetto del bagno ha una portata media di oltre 10 litri al minuto. Lavarsi denti, capelli e radersi con il rubinetto aperto fa consumare tra i 5 e i 15 litri di acqua. Chiudere il rubinetto quando non serve favorisce il risparmio di acqua potabile.
  • Farsi il bagno richiede circa 100 litri di acqua. Usare la doccia riduce il consumo di acqua potabile di circa un terzo.
  • Lo sciacquone del water consuma ad ogni getto circa 10 litri d'acqua. Installare una cassetta di scarico con sistemi a quantità differenziata, da regolare a seconda delle esigenze, fa risparmiare decine di migliaia di litri l'anno di acqua potabile.

Risparmiare acqua in cucina

  • Lavare le stoviglie, la frutta e la verdura in una bacinella e non in acqua corrente. Lavare le stoviglie con acqua di cottura della pasta è un ottimo metodo sgrassante che può essere usato insieme ai detersivi diminuendone così le quantità utilizzate.
  • Fare lavatrici e lavastoviglie soltanto a pieno carico. Lavatrice e lavastoviglie consumano in media 80-120 litri di acqua: utilizzandole sempre a pieno carico si riduce il consumo di acqua potabile di circa 8 mila litri annui.

Altri consigli

  • Utilizzare l'acqua usata per lavare frutta e verdura o l'acqua piovana accumulata per innaffiare le piante.
  • Innaffiare il giardino e le piante con parsimonia utilizzando acqua recuperata o piovana e sistemi a goccia. 
  • Lavare l'automobile utlizzando un secchio pieno d'acqua e non l'acqua corrente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette, come risparmiare sull'acqua: i consigli utili
PisaToday è in caricamento