rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022

In 10mila alla manifestazione nazionale 'No alla base militare - Né a Coltano né altrove'

Le stime, fornite dagli organizzatori, parlano di migliaia di persone accorse da tutta Italia a Coltano per manifestare contro il progetto voluto dal Governo

Erano 10mila, secondo gli organizzatori, i manifestanti arrivati da tutta Italia per protestare contro il progetto della base militare a Coltano, e più in generale contro la militarizzazione del territorio. Circa 15, ma forse di più, i pullman giunti da diverse città italiane (Milano, Bologna e Torino, tra le altre), alcuni in ritardo a causa del traffico sulle autostrade. In ogni caso migliaia di persone e bandiere hanno sfilato in corteo, con partenza dalla Villa Medicea e passaggio anche davanti all'ex Radar. Un risultato oltre le aspettative che ha reso la giornata storica per Coltano. Ad unire tutti il messaggio: "No alla base militare, né a Coltano né altrove". Un no quindi più ampio, che unisce tematiche sociali e ambientali e che coinvolge anche il modo in cui si pensa alla trasformazione del Paese attraverso le risorse stanziate dal Pnrr.  "Siamo felicissimi - afferma Gabriella Fusco, presidentessa del Comitato per la difesa di Coltano - dell'enorme risposta ricevuta. Finalmente le famose 100mila firme hanno dei volti. Speriamo che il messaggio passi chiaro: a Coltano la base, per intero o spezzettata, non la vogliamo". Una 'rete' pacifista ampia, che ha fatto arrivare persone da Bologna, Moderna e anche dalla Sicilia. E la mobilitazione continuerà, promette Francesco Auletta per il Movimento No base, mentre continuerà anche l'impegno in Parlamento, assicura Simona Suriaco del gruppo parlamentare 'Manifesta'. Per il Movimento No Base intervenute anche Martina Mocci e Tiziana Nadalutti. 

Video popolari

In 10mila alla manifestazione nazionale 'No alla base militare - Né a Coltano né altrove'

PisaToday è in caricamento