Domenica, 26 Settembre 2021
Economia

Ikea, la Provincia: "Avviare i contatti con le aziende del legno"

Il presidente della Provincia è pronto a giocare il suo ruolo e ha già ben chiari gli scenari futuri che la costruzione di Ikea ai Navicelli disegnerà con ricadute positive in molti settori

Guardare a Ikea già oltre Ikea stessa. E' proprio da questo punto che ha inizio la riflessione del presidente della Provincia Andrea Pieroni, all'indomani della notizia che il colosso dell'arredamento farà il suo ingresso a Pisa, nella zona dei Navicelli, con i lavori che potrebbero iniziare tra soli sei mesi.
"Guardare già “oltre” la realizzazione del nuovo punto vendita - spiega il presidente Pieroni - vuol essere un invito a cogliere l’occasione di preparare l’avvento della nuova struttura distributiva in modo tale che il suo “sbarco” dia le massime ricadute positive. E questo è possibile a condizione che gli attori della scena locale, a partire da noi istituzioni, per andare alle componenti sociali e imprenditoriali, sappiano gettare gli occhi appunto al di là di quello che lo stabilimento Ikea rappresenterà di per sé: impulso occupazione e indotto immediato, in termini sia di flussi umani in arrivo, sia di rapporti economici “automatici” che il nuovo insediamento attiverà con aziende del ramo servizi, logistica, manutenzioni".

Ma oltre a questo per il presidente della Provincia la costruzione del punto vendita darà qualcosa di più. "C’è la possibilità - sottolinea - di far sì che la presenza di Ikea dia linfa e opportunità di consolidarsi al nostro sistema manifatturiero nell’insieme, naturalmente attraverso i suoi “segmenti di contatto” con l’attività propria del gruppo svedese. Il pensiero è ovviamente rivolto al settore della lavorazione del legno, che ha certo sue caratteristiche e specificità, ma che non per questo deve trascurare l’eventualità di avviare modalità operative funzionali rispetto a richieste ed esigenze manifestate dal nuovo operatore in arrivo".
Non c'è tempo da perdere, l'invito che Andrea Pieroni rivolge è quello di essere rapidi e di far avviare il dialogo tra le parti in gioco in tempi stretti. "Per quanto riguarda la Provincia, che in questo genere di partite ha una precisa competenza in termini di coordinamento, è pronta a svolgere il proprio ruolo, facendo da interfaccia tra Ikea e i suoi possibili interlocutori locali - conclude il presidente - in tal senso, essendo già in calendario una seduta del “Tavolo territoriale del Mobile”, quella potrà essere la sede per raccogliere anche contributi e spunti che verranno da parte delle nostre aziende anche su questo fronte. Da quel punto in poi, la palla sarà in gioco".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ikea, la Provincia: "Avviare i contatti con le aziende del legno"

PisaToday è in caricamento