rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia

Soldi e Imu: 574 euro a Pisa per un appartamento di 100 mq

Secondo i dati riportati dal quotidiano Il Sole 24Ore, l'imposta meno cara sarà pagata a Lucca, mentre per un negozio in zona centrale la città della Torre è al 26° posto tra i capoluoghi di provincia più costosi

Un trilocale a Pisa rende come tre appartamenti a Lucca, un negozio nel centro della città della Torre equivale a tre negozi nella centralissima Verona. E' ciò che risulta per il fisco italiano secondo le tabelle riportate da Il Sole 24Ore che tengono conto del valore catastale degli immobili su cui si basa l'Imu, l'imposta comunale che sostituirà da quest'anno la vecchia Ici e che colpirà anche le prime case.
Sono le storture dei valori catastali che poco hanno a che vedere con i valori commerciali e quindi con il mercato immobiliare. Tali paradossi sono tornati di moda perchè per calcolare la nuova imposta ci dovremo basare proprio sul catasto.

La graduatoria pubblicata dal quotidiano di Confindustria ha preso in considerazione un appartamento di 100 metri quadrati concesso in locazione in zona semicentrale, ipotizzando una tassazione di base pari allo 0,76%, ricordiamo che tale aliquota potrà essere modificata dalle singole amministrazioni. A Pisa l'imposta pagata risulterà essere pari a 574 euro, 55ª in classifica tra i 104 capoluoghi di provincia presi in considerazione, l'Imu più cara a Venezia con 1563 euro, la meno cara Lucca con 194 euro.


Una classifica simile è stata pubblicata tenendo conto di un negozio di 100 metri quadrati in zona centrale nelle varie città. Un locale con queste caratteristiche a Pisa, ipotizzando l'applicazione dell'aliquota base, pagherà 1532 euro di Imu, classificandosi al 26° posto tra le più care, al vertice Roma con un'imposta di 4.057 euro, chiude Sondrio con 338 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soldi e Imu: 574 euro a Pisa per un appartamento di 100 mq

PisaToday è in caricamento