'Invest in Tuscany: intesa Regione-Comune-Università per attrarre investimenti

La firma del protocollo a Palazzo Gambacorti

È stato firmato questa mattina, giovedì 21 giugno 2018, nella Sala Stampa di Palazzo Gambacorti, il protocollo d’intesa tra Regione Toscana, Comune di Pisa e Università di Pisa per la promozione dell’offerta territoriale per l’attrazione di investimenti nell’ambito della rete 'Invest in Tuscany'.
Erano presenti per la Regione Toscana l’assessore Stefano Ciuoffo, il sindaco di Pisa Marco Filippeschi in rappresentanza del Comune e il professor Leonardo Bertini, delegato per la promozione delle iniziative spin off, start up e brevetti dell’Università di Pisa.

'Invest in Tuscany' è la struttura preposta nel 2010 dalla Regione Toscana allo scopo di potenziare l’attrazione di nuovi investimenti sul territorio e il mantenimento di quelli già esistenti: si tratta di un network di soggetti pubblici e privati, coordinato dalla Regione Toscana (Settore Politiche e Iniziative regionali per l’attrazione degli investimenti).
L’attrazione degli investimenti riveste un’importanza elevata per lo sviluppo economico della Regione, in termini di potenziali effetti occupazionali, di trasferimento di capitali, conoscenza, tecnologia, internazionalizzazione ed è un tema funzionale al rilancio del territorio.

Gli investimenti possono includere, oltre ai nuovi insediamenti (greenfield), l’ampliamento di insediamenti esteri esistenti e gli insediamenti brownfield (quelli che riguardano il rifinianzamento per opere già realizzate o in corso di realizzazione), attraverso la creazione di partenariati industriali (ad es. Joint venture) con imprese toscane, le acquisizioni e le fusioni.

Con il protocollo approvato nel luglio 2011 tra Regione Toscana, U.P.I. (Unione Province d’Italia) e A.N.C.I. (Associazione Nazionale Comuni Italiani) si è coordinata e valorizzata l’offerta a livello territoriale. Per poter strutturare specifiche azioni di promozione degli investimenti, e per rispondere in modo rapido ed efficace alle eventuali richieste di potenziali investitori è necessario identificare le potenziali aree ed edifici destinati alla localizzazione di attività produttive, direzionali e centri di ricerca. 
In questo senso la collaborazione tra Regione, Comune di Pisa e Università di Pisa è fondamentale per lo sviluppo di strategie volte ad attrarre investimenti, ricerca ed assistenza ad investitori esteri in Toscana.

"Questo protocollo è importantissimo. Ho mantenuto l'impegno preso il 7 luglio dello scorso anno - ha dichiarato il sindaco di Pisa Filippeschi - nel riuscitissimo forum fatto alla Camera di Commercio. Facciamo squadra per intercettare gli investimenti. Forti della sponda data dalla Regione, della sua capacità d'interlocuzione con i grandi investitori. La nostra offerta è promettente, la nostra logistica eccellente, la dotazione di capitale umano eccezionale in Italia. Con l'Università firmiamo la settantunesima intesa. Segno di un'integrazione da primato. Lo voglio sottolineare anche per rispondere a chi parla a vanvera. Coinvolgeremo le scuole di alta formazione e i centri di ricerca per mettere in campo tutte le potenzialità positive di Pisa".

“L’Università di Pisa ha aderito con grande entusiasmo a questa iniziativa - ha dichiarato il professor Bertini - è fondamentale mettere a disposizione le competenze dell’Università che coprono tutti i campi del sapere, nell’ottica di una sempre maggior promozione della ricerca e del legame del territorio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il protocollo in questione - spiega l'assessore Ciuoffo - fa seguito a quello più ampio adottato per rilanciare la rete territoriale ‘Invest in Tuscany' e che ha visto tra i firmatari la stessa Regione, Anci Toscana, la Città Metropolitana di Firenze e oltre 20 Comuni toscani. Pisa è strategica nelle azioni di sviluppo regionali e la sua vocazione negli anni ad attrarre investimenti va consolidata con comunità di intenti tra gli attori del territorio per favorirne il permanere e attrarne di nuovi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Acqua potabile, dal 1° luglio scatta il divieto di uso improprio

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento