Tadan sbarca a Pisa: il nuovo food delivery cerca personale

La nuova piattaforma di food delivery debutterà tra qualche giorno su Pisa, Livorno e Lucca. Nella sezione 'Lavora con noi' dell'azienda ci sono molte opportunità

Rider sul ponte di Mezzo - Foto di Mirko Forti

Nei prossimi giorni un nuovo servizio di consegna a domicilio sarà attivo su Pisa, Lucca e Livorno: la piattaforma si chiama Tadan e promette di rendere ancora più comodo, facile e veloce il momento dell'ordine e della consegna. Il servizio, oltre che in queste tre città, verrà lanciato entro l'anno in altri grandi centri italiani, tra cui Milano, Roma, Firenze, Bologna e Parma. Nonostante il periodo difficile che l'Italia si trova ad affrontare, Tadan lavora senza sosta e continua ad assumere personale.

Nello specifico l’azienda cerca:

- 4 Operation Support, che si occuperanno di supportare l’Operation Manager nelle mansioni di gestione di clienti ed esercenti;

- 1 Ads Expert, che si occuperà operativamente della gestione e della pianificazione delle pubblicità online;

- 1 Digital Marketing Strategist che, con un approccio basato sui dati, metterà in atto la pianificazione e la realizzazione delle campagne sia in ambito digitale che tradizionale;

- 1 Impiegato amministrativo, che si interfaccerà con i responsabili delle varie aree per la gestione contabile e amministrativa;

- 20 Rider, che gestiranno la logistica delle consegne nelle città in cui il servizio è attivo.

Tadan è un’azienda che nasce a Pisa dall’incontro tra due realtà attive da diversi anni nel campo dello sviluppo software e della comunicazione e marketing. L’esperienza di condivisione di competenze ha permesso di dare il via ad un progetto ambizioso e a un servizio altamente innovativo e tecnologico. Un team congiunto delle due aziende, composto da 10 persone, è all’opera da diversi mesi su Tadan e presto, con le nuove assunzioni, l’organico verrà ampliato.

Il CEO di Tadan, Giuseppe Paradiso, si dichiara soddisfatto del lavoro che si sta portando avanti nonostante le problematiche derivanti dall’emergenza coronavirus: "Tadan è un progetto in cui crediamo molto. Fin dall’inizio abbiamo riscontrato grandi potenzialità di crescita e il settore del food delivery è sicuramente uno dei più promettenti: lo dicono le nostre indagini di mercato e i dati parlano chiaro. Il lancio della piattaforma era già stato definito prima dell’emergenza, e oggi più che mai siamo convinti di voler dare la possibilità di un lavoro sicuro a chi parteciperà e passerà le nostre selezioni. Condividiamo tutti una grande passione per il nostro lavoro, ma soprattutto crediamo che le idee più forti nascano dalla messa in campo di competenze differenti e complementari. Non ci spaventiamo davanti alle sfide e, al contrario, queste ci stimolano quotidianamente a dare il nostro meglio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento