Giovedì, 23 Settembre 2021
Economia Cascina

Imprese d'eccellenza: la Paolino Bacci di Cascina vince il premio Challengers Award 2016

Alla Fiera Internazionale Biennale IWF di Atlanta l'azienda che produce macchine speciali per la lavorazione del legno è stata riconosciuta fra le imprese più innovative al mondo nel suo campo

Paolo e Giuseppe Bacci premiati al Challengers Award 2016

L'azienda cascinese Paolino Bacci, importante azienda di produzione di macchine speciali per la lavorazione del legno, ha conseguito un nuovo importante riconoscimento: si è aggiudicata il premio Challengers Award 2016 che premia le novità più significative esposte alla Fiera Internazionale Biennale IWF che si è svolta ad Atlanta negli Stati Uniti, dal 24 al 27 agosto, ed a cui prendono parte tutti i costruttori di macchine più importanti del mondo.

Lo stesso premio se lo era già aggiudicato nell'edizione 1986 ed all'epoca fu la prima azienda italiana a vincerlo. Il Challengers Award viene conferito alle aziende che presentano tecnologie innovative tali da costituire un effettivo progresso tecnico nella lavorazione del legno e viene assegnato da una giuria composta da 10 executives (dirigenti o titolari) delle più grandi aziende americane produttrici di mobili.

Nella edizione 2016 della fiera IWF, con presenti oltre 700 espositori, sono stati 100 i costruttori che hanno ritenuto di poter ambire al premio presentando la propria candidatura e poi ridotti con selezioni progressive a 20 finalisti; tra questi sono stati riconosciuti 7 vincitori, tra i quali la Paolino Bacci, con un centro di lavoro a controllo numerico, denominato 'Master Triple Table', dedicato alla fresatura e levigatura di antine per cucine (kitchen doors) e caratterizzato da un software operativo dedicato e da una produttività quasi doppia rispetto allo stato dell'arte.

La Paolino Bacci a breve compirà 100 anni (è stata fondata nel 1918); da quarant'anni ha al timone l’attuale titolare Agostino Bacci, al quale, nel 2012, è stato conferito il Premio Fibonacci, e da qualche anno è stato affiancato dalla quarta generazione della famiglia, ovvero i tre figli: Giuseppe, Paolo e Nino. Per rafforzare la presenza e confermare la leadership a livello mondiale nel 2006 è stata aperta la filiale in Cina e nel 2014 quella negli USA.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese d'eccellenza: la Paolino Bacci di Cascina vince il premio Challengers Award 2016

PisaToday è in caricamento