I consigli per scrivere correttamente il curriculum

E' il nostro biglietto da visita. Deve essere sintetico ma completo in ogni sua parte. E, se possibile, differenziato in base alla tipologia di lavoro che si ricerca. Ecco tutti i consigli

Il lavoro è una risorsa scarsa, purtroppo, e quando siamo alla ricerca di una nuova o della prima collocazione, è molto improtante sapersi presentare al meglio davanti alla persona che si occupa della selezione. Oltre a curare il nostro aspetto esteriore, per non dare subito l'deia di essere una persona sciatta e trascurata, quello che è fondamentale (specialmente se viene inviato tramite mail) è avere un buon curriculum vitae che parli già al meglio di noi.

Come scrivere il proprio curriculum al meglio

Innanzitutto, per la formattazione del cv esistono molti modelli in rete; basterà digitare la parola chiave " format curriculum" su Google, e il motore di ricerca ve ne proporrà di svariati. Considerate che è importante anche capire per quale lavoro vi state candidando: per settori diversi, infatti, è opportuno formulare cv diversi, mettendo in risalto alcune esperienze o attitudini rispetto ad altre.

1. Inserire i dati personali e di contatto: nome, cognome, data di nascita, residenza e contatti (mail e telefono, preferibilmente cellulare), link al profilo LinkedIn se lo avete ed eventualmente ad altri account social (specialmente se vi state candidando per professioni legate al mondo digitale), blog o sito personale. Inserire anche una vostra foto in formato tessera è opzionale: se ne avete una ben fatta, allora sì. Diversamente, p meglio omettere la foto invece che inserirne una che non è un granché.

2. Scrivere le vostre esperienze per punti chiave. Esperienze di studio: bisogna includere titolo di studio e scuola, con eventuali esperienze formative all'estero ed eventualmente il voto di diploma o di laurea. Per il percorso lavorativo, oltre al job title e al ruolo svolto, è fondamentale scrivere il nome dell’azienda o delle aziende in cui si è lavorato e le date di inizio e fine di ogni collaborazione, sottolineando le mansioni principali e le responsabilità avute, gli obiettivi che si sono raggiunti e le competenze maturate durante l’esperienza professionale.

E' bene iniziare sempre il CV parrtendo dall'esperienza più recente e aggiungendo via via le precedenti. Inoltre bisogna aggiornare di volta in volta il curriculum, aggiungendo i corsi di formazione svolti, anche se brevi: servirà a mostrare che ci si aggiorna e che si ha interesse per il proprio lavoro. 

3. Competenze professionali e personali, punti di forza e di debolezza, aspettative. Importante è poi descrivere se stessi, indicando con poche ed efficaci parole quali sono le proprie eccellenze e dove invece si può migliorare, quali le proprie attese.

4. Esperienze non lavorative, hobby e interessi. Aggiungete al cv anche le vostre passioni o i vostri interessi: magari potresete trovare le simpatie di chi vi sta selezionando e in generale è sempre bene farsi vedere come una persona che ha altri hobby o attività di interesse extralavorativo.

5. Motivate i periodi di non lavoro. Spiegate sempre nel cv come mai al momento non stiate lavorando o la causa di passati periodi di inattività.

Scrivere il curriculum: errori da evitare

Ecco gli errori assolutamente da evitare quando si scrive il curriculum:

- essere poco precisi e confusionari;

- usare foto non professionali;

- scrivere troppo;

- scrivere cose false;

- usare gli stessi curriculum per offerte diverse;

- tralasciare le cose importanti (anche gli hobby);

- fare errori di ortografia;

- usare caratteri strani o troppo corsivo e grassetto;

- scrivere frasi lunghe;

- usare la prima persona “io”;

- non iniziare le frasi con termini di azione;

- usare abbreviazioni o sigle;

- ricorrere a una terminologia professionale o tecnica se non è rilevante per la posizione ricercata.

Professionisti a Pisa

Se preferite affidarvi a dei professionisti per la scrittura del vostro primo curriculum, potete rivolgervi a una delle agenzie per l'impiego presenti sul territorio:

- Quanta, Piazza Sant'Antonio 4, telefono 050 503116

- MAW, Piazza Toniolo 5, telefono 050 2200725

- Adecco, via Roma 46, telefono 050 20022

- Atempo, via Chiassatello 61, telefono 050 45458

- Gi Group, Lungarno Mediceo 48, telefono 050 43303

- Randstad Italia, Largo Viviani 2/4, telefono 050 2200000

- Umana Spa, via da Balduccio 14, telefono 050 26008

- Pegaso Lavoro, via Squartini 3, telefono 050 503825

- Società Cooperativa Aforisma, via dei Cappuccini 4, telefono 050 2201288

- ALI Spa, via 1° Maggio 72/A (Pontedera), telefono 0587 213509

- Orienta Spa, Piazza Arno 48 (Pontedera), telefono 0587 53158

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- STAFF Spa, via Verdi 34 (Pontedera), telefono 0587 398050

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 90 casi in più: a Pisa 24 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento