Martedì, 19 Ottobre 2021
Elezioni 2018 Pontedera

Elezioni politiche 2018, Fontanelli (LeU): "Lavoro e sanità pubblica sono l'argine ai fascismi"

Intervento a tutto tondo del candidato uninominale al Senato Paolo Fontanelli a Pontedera

Paolo Fontanelli, candidato al Senato per Liberi e Uguali, è intervenuto sabato 17 febbraio a Pontedera nella sede del comitato elettorale cittadino in via Roma 36, aperto tutti i pomeriggi fino al voto del 4 marzo.

Un incontro a tutto tondo, dove ha parlato di una legge elettorale "sbagliata e cervellotica, che produrrà danni al Paese e non darà una maggioranza: il voto utile è dunque il voto libero. Chi è contento dello stato delle cose voterà per chi ha governato negli ultimi anni; chi vuole cambiare, voti per Liberi e Uguali. Il nostro è un progetto che mette al centro lavoro, investimenti, politica industriale e messa in sicurezza del territorio. Tutti temi che sono usciti dall’agenda politica, sostituiti da bonus a pioggia".

L'attenzione al territorio sarà l'obiettivo della lista di sinistra hanno spiegato i coordinatori della Valdera: "I parlamentari eletti da Liberi e Uguali - ha continuato Fontanelli - porteranno avanti le battaglie della sinistra e dell'attuazione della Costituzione: io lo farò in Toscana. E' l’unica ricetta che può fermare i rigurgiti fascisti che stanno offuscando anche questa campagna elettorale. Questi trovano terreno fertile nel malessere sociale cresciuto negli ultimi anni: se Renzi e il PD fossero davvero un argine, le cose che vediamo in questi giorni non sarebbero successe. La svolta può avvenire solo con investimento pubblico, ridando dignità ai lavoratori e sicurezze ai cittadini, investendo sull'universalità del diritto alla salute: non è possibile che 10 milioni di italiani rinuncino alle cure mediche. Questo è l'argine a fascismi e populismi: non si dica che Liberi e Uguali favorisce la destra!".

"Il cambiamento può andare in molte direzioni - ha concluso Paolo Fontanelli - noi vogliamo cambiare a favore di chi è sempre più in difficoltà. Il nostro è un progetto di ampio orizzonte, non ci fermeremo il 4 marzo. Lavoreremo per un partito radicato sul territorio, puntando sui giovani e sulla grande voglia di darsi da fare che ho trovato in nuovi compagni e ritrovato in vecchi compagni di molte battaglie, che da un po' di tempo avevano perso voglia e entusiasmo. Per dare forza a questo progetto di cambiamento, il 4 marzo bisogna mettere la croce sul simbolo di Liberi e Uguali".

Mercoledì 21 Rossella Muroni, ex presidente di Legambiente e responsabile nazionale della campagna elettorale di Liberi e Uguali, sarà a Vecchiano a presentare 'La nostra Italia verde'. Paolo Fontanelli tornerà invece in Valdera venerdì 23 febbraio per una cena popolare di finanziamento e discussione politica al circolo ARCI di Capannoli (per prenotazioni: 3933675864).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni politiche 2018, Fontanelli (LeU): "Lavoro e sanità pubblica sono l'argine ai fascismi"

PisaToday è in caricamento