rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Elezioni comunali 2023

Il ministro Abodi all'Arena Garibaldi: "Dopo il centro sportivo, ci sono le condizioni per riqualificare lo stadio"

Il titolare del dicastero dello sport si è confrontato con l'amministrazione e la società nerazzurra

Sabato 6 maggio l'Arena Garibaldi ha avuto un ospite d'eccezione: il ministro dello Sport Andrea Abodi, arrivato a Pisa per salutare Giuseppe Corrado, per il quale fece da mediatore nella tormentata acquisizione del club nerazzurro nel dicembre 2016, e per colloquiare con il sindaco Michele Conti e l'assessore Raffaele Latrofa. Il titolare del dicastero dello sport ha sottolineato: "Da quella faticosa trattativa per il salvataggio del club, la società nerazzurra ne ha fatta di strada. Adesso ci sono in cantiere i progetti per la realizzazione di un centro sportivo che potrebbe divenire un gioiello a livello internazionale, e la riqualificazione dell'Arena Garibaldi".

Su questo tema Abodi si è sbilanciato: "Io, da ministro dello Sport, vorrei che in Italia venissero costruiti ogni anno decine di nuovi stadi. Per questo motivo siamo pronti ad affiancare e sostenere tutte quelle società pronte ad avviare il progetto esecutivo. E anche nel caso di Pisa posso confermare che le risorse ci sono: una volta definito e avviato il cantiere del centro sportivo di Gagno, anche il programma per il restyling dello stadio subirà una decisa accelerazione".

"Sul tema degli impianti sportivi - ha aggiunto il sindaco Michele Conti - il nostro impegno nei prossimi anni sarà di realizzare, grazie ai fondi ottenuti con il PNRR, la palestra polivalente al Cep e la nuova piscina comunale all’interno della cittadella sportiva di Barbaricina. Ma continueremo nell’opera di riqualificazione, adeguamento e ammodernamento degli impianti e delle palestre comunali a servizio delle scuole e delle associazioni sportive. Sullo stadio Garibaldi - Anconetani, poi, grazie anche a un confronto continuo con il Pisa Sporting Club, oggi, rispetto al 2018, ci sono tutte le condizioni per la sua riqualificazione funzionale e il miglioramento delle condizioni di vivibilità e fruibilità del quartiere di Porta a Lucca. Nell’ambito del progetto 'Smart Pisa' abbiamo anche previsto la realizzazione di un sistema di accesso intelligente tramite app alla zona intorno allo stadio nei giorni degli eventi per eliminare il fenomeno di traffico e parcheggio selvaggio".

"Puntiamo a una Pisa sempre più sportiva, a livello non solo di agonismo professionistico ma di pratica diffusa. Lo sport, infatti, è uno straordinario elemento di socialità, contribuisce al benessere e alla salute e rappresenta un punto di forza per migliorare la qualità della vita dei cittadini. Nostro obiettivo per i prossimi anni è migliorare la dotazione degli impianti e delle aree pubbliche all’aperto dove fare sport" ha proseguito Conti dopo l'intervento del ministro Andrea Abodi.

"Rispetto al numero degli abitanti - ha concluso Conti - abbiamo una percentuale molto elevata di cittadini che svolgono una qualche pratica sportiva, in modo continuativo, saltuario oppure occasionale. Dopo la pandemia, a fronte di una riduzione del 10% di chi fa sport in modo continuativo, infatti, sono aumentati del 30% quelli che lo fanno in modo saltuario e del 10% quelli in modo occasionale. Come Comune dobbiamo insistere per riuscire a diminuire il numero dei pisani che non svolge alcuna pratica sportiva, oggi sceso dal 29% del 2018 al 26% del 2022. Per farlo dobbiamo proseguire gli investimenti sul miglioramento dei nostri impianti sportivi comunali, creare parchi e aree pubbliche attrezzate ma anche sostenere con forza il ricco e articolato mondo dell’associazionismo sportivo che negli anni della pandemia ha conosciuto un forzato momento di crisi. Naturalmente, possono aiutare questa ritrovata passione per le attività sportive anche le grandi imprese delle società professionistiche che hanno sede a Pisa, dalla scherma al canottaggio e naturalmente il calcio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ministro Abodi all'Arena Garibaldi: "Dopo il centro sportivo, ci sono le condizioni per riqualificare lo stadio"

PisaToday è in caricamento