Regionali: sono del Pd i tre candidati più votati nella provincia di Pisa

Alessandra Nardini ottiene oltre 15mila preferenze, seguita da Antonio Mazzeo. Più staccato Andrea Pieroni. Segue la candidata leghista Elena Meini, tallonata da Paolo Malacarne (Sinistra Civica Ecologista)

E' Alessandra Nardini (Pd) la candidata più votata in provincia di Pisa. E' quanto emerge dai dati, non ancora definitivi, che riguardano le preferenze espresse per ogni lista. Al momento non è ancora possibile stabilire con esattezza la composizione dei seggi in Consiglio Regionale. Ad ogni modo la consigliera regionale in carica (i dati sono aggiornati alle 10.45 di stamani, 22 settembre) sfonda il muro delle 15mila preferenze (15.003). Al secondo posto un altro candidato Dem, Antonio Mazzeo, con 12.211 voti. Sul gradino più basso del podio Andrea Pieroni (Pd) con 5.978 preferenze. Sempre tra le liste a sostegno di Eugenio Giani ottimo risultato per il candidato di Sinistra Civica Ecologista, Paolo Malacarne, che ottiene 5.408 voti.

Nel centrodestra è Elena Meini (Lega) ad ottenere il maggior numero di preferenze: 5.610. Matteo Bagnoli (FdI) ottiene invece 4.175 voti, superando, nella competizione interna al partito, anche il sindaco di Abetone Cutigliano, Diego Petrucci (FdI) fermo a 3.917. Staccato di circa 1000 voti l'altro candidato leghissta, Alessandro Bargagna con 2960 preferenze.

Nel Movimento 5 Stelle è il capolista Luca Lauricella ad ottenere il maggior numero di preferenze (1.444) mentre per la lista Sì - Toscana a Sinistra, che sosteneva la candidatura a presidente della Regione di Tommaso Fattori, il candidato più votato è stato Sergio Bontempelli con 1.003 preferenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento