menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni regionali: Gambaccini e Frullano incontrano gli elettori di Porta a Lucca

Il 25 agosto si è svolta una "serata conviviale" al Matilde Cafè

I candidati consiglieri della Lega Gianna Gambaccini e Giovanni Frullano continuano la serie di incontri programmati con la cittadinanza. Martedì 25 agosto è stata la volta del quartiere di Porta a Lucca. I simpatizzanti del Carroccio si sono ritrovati al 'Matilde Cafè' di via Piave per parlare di politiche socio abitative e delle infrastrutture. Durante la serata applausi per Marlene attivista della Lega del quartiere di Porta a Lucca dal 1990, premiata anche da Matteo Salvini per la sua militanza. “Sono molto emozionata. Pensare che la prima volta che ho votato Lega arrivammo al due per cento. A guardare ora quanto è stato fatto qualche lacrimuccia scende".

Sul tema delle politiche abitative "la nostra amministrazione - afferma Gianna Gambaccini assessore alle politiche abitative del Comune di Pisa - ha in questi due anni cercato di rimettere i cittadini al centro dell’attenzione partendo in primis dall'ascolto delle persone in difficoltà. Personalmente mi sono recata in prima persona sul territorio, nelle periferie, stimolando Apes ad agire rapidamente e a risolvere i problemi che attanagliano questi quartieri che sono stati lasciati da decenni nel degrado più totale dalle precedenti amministrazioni rosse. Siamo riusciti ad assegnare molti alloggi agli italiani. Nel 2019 su 52 alloggi 47 assegnati a nuclei familiari italiani e nel 2020 pur nella difficoltà di reperire alloggi perché molti sono in fase di ristrutturazione, e grazie al milione e ottocentomila euro impegnati nel 2019 dallo stesso Comune di Pisa su sei alloggi, sei sono stati assegnati alle nostre famiglie italiane. Il mio scopo è quello di trasferire a livello regionale quello fatto a Pisa delle politiche abitative che mettano al centro i cittadini toscani in difficoltà”.

A parlare di infrastrutture è stato Giovani Frullano, candidato consigliere regionale per la Lega. "Non esiste un’opera infrastrutturale significativa costruita negli ultimi dieci anni in Toscana. In una regione ad alta vocazione turistica lo spostamento in tempi bervi e convenienti ha una gradissimo rilievo strategico. Le giunte regionali della sinistra non hanno tenuto un minimo conto di questo aspetto. Tutti i capoluoghi di provincia della Toscana dovrebbero potersi raggiungere l’uno con l’altro strategicamente in tempi brevissimi. Sappiamo, invece, che attualmente così non è. Il tempo di percorrenza della tratta ferroviaria Pisa-Firenze è il medesimo che si impiegava cinquanta anni fa mentre la Firenze-Pisa-Livorno è un’arteria di collegamento nata concettualmente già vecchia. Quando parliamo con gli imprenditori ci dicono che uno dei problemi più grossi della nostra Regione è la carenza di collegamenti adeguati che inevitabilmente genera maggiori costi nel
trasferire le merci in tempi rapidi e convenienti. Dopo la vittoria delle elezioni regionali, la giunta presieduta da Susanna Ceccardi lavorerà per la realizzazione di tutte le opere necessarie a fare della Toscana una regione competitiva al pari di tutte le aree maggiormente sviluppate dell’Europa, così da rendere parimenti competitive tutte le province della nostra Regione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piatti regionali, la ribollita toscana: la ricetta

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Dolci regionali, la ricetta dei cantucci toscani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento