Sabato, 23 Ottobre 2021
Elezioni comunali provincia di Pisa 2014 Ponsacco

Elezioni comunali a Ponsacco, la candidata Brogi: "E' tempo per una nuova generazione"

PisaToday ha intervistato la candidata della coalizione di centrosinistra Francesca Brogi che ha tra le priorità del suo programma l'edilizia scolastica e l'avvio dei procedimenti per il nuovo regolamento urbanistico

Ecco cosa ci ha raccontato la candidata della coalizione del centrosinistra Francesca Brogi.

Francesca, ci parli di lei.

"Ho 26 anni e sono consigliere comunale uscente con delega alle politiche giovanili per la coalizione 'Ponsacco democratica'. Sono inoltre laureanda in storia contemporanea. Sono attualmente la candidata a sindaco per la coalizione di centrosinistra costituita da Pd, Sel e la lista civica Ponsacco può, frutto dell'unione tra Psi e lista civica Rossoblu".

- Quali sono le motivazioni che l’hanno portata a candidarsi a sindaco?

"La forte richiesta di rinnovamento che l'elettorato esprime in questo momento di crisi politica. L'idea che non ci possiamo lamentare e poi rimanere inermi. Ora tocca a noi, a una nuova generazione che con determinazione, serietà, onestà e trasparenza si impegna in prima persona per portare quel cambiamento di cui si sente il bisogno".

- Quali sono i problemi principali del Comune? Cosa in questi anni secondo lei non è stato fatto per Ponsacco?

"E' necessario risolvere il problema della carenza delle infrastrutture scolastiche, della semplificazione burocratica e amministrativa. Un altro problema è quello del commercio, della rivitalizzazione del settore del legno e dell'artigianato. Ci dobbiamo migliorare sulla comunicazione per spiegare sempre ai cittadini il perché delle scelte che si compiono. Dobbiamo lavorare per un'amministrazione più umana che sia vicina alla gente".

- Quali sono i punti salienti, le priorità del suo programma elettorale? In che cosa la sua proposta si differenzia da quelle dei suoi avversari?  

"Scuola ed edilizia scolastica, nuovo regolamento urbanistico e politiche a sostegno dell'economia locale, così come il potenziamento delle politiche sociali. Si tratta di un programma concreto, che mette al centro proposte programmatiche serie, lontane dagli spot elettorali. Un programma imperniato su un modello di sviluppo sostenibile, sia per quanto riguarda le politiche ambientali che quelle relative allo sviluppo urbanistico".

- Quale percentuale di voti si sente di poter raggiungere in queste Amministrative?

"Sono convinta, che se continueremo a lavorare come stiamo facendo potremo vincere anche al primo turno, con una percentuale superiore al 50%".

- Quali sono i primi provvedimenti che prenderete in caso di vittoria? Oppure che tipo di opposizione farete nel caso non vinceste?

"Prima di tutto ci impegneremo affinché l'ampliamento delle scuole in Val di Cava sia completato entro settembre, cioè prima dell'inizio dell'anno scolastico. L'altro obiettivo sarà quello di realizzare la nuova scuola a Le Melorie e poi l'avvio dei procedimenti per il nuovo regolamento urbanistico. In caso non vincessimo, cercheremo di fare un'opposizione costruttiva, fondata sui contenuti, che entri nel merito delle differenti proposte amministrative".


- Perché i cittadini dovrebbero votarla?

"Per la serietà e la correttezza che ci appartiene. Perché abbiamo costruito un programma serio, con proposte effettive e realistiche di risoluzione ai problemi della nostra città. Perché abbiamo costruito liste composte da candidati competenti. Perché siamo l'unica e reale espressione di cambiamento". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali a Ponsacco, la candidata Brogi: "E' tempo per una nuova generazione"

PisaToday è in caricamento