Pisa - Virtus Entella: le probabili formazioni | Mister D'Angelo: "Sarà una partita tecnica. Dovremo sfruttare le nostre qualità"

Rientra in gruppo anche Buschiazzo: tutta la rosa a disposizione per il big match con i liguri. C'è abbondanza in ogni reparto

Assalto alla super capolista del Girone A di Serie C. La ventinovesima giornata di campionato, sabato 2 marzo, mette di fronte al Pisa lo scoglio Virtus Entella: all'Arena Garibaldi (fischio d'inizio 20.30) sarà una serata di grande calcio e spettacolo. I nerazzurri sono reduci da tre vittorie consecutive, l'ultima delle quali - a Vercelli - ha dato alla squadra di mister D'Angelo la definitiva certezza di poter gareggiare ad armi pari con le altre big del raggruppamento. I liguri, per contro, viaggiano all'incredibile media di 2.29 punti a partita, e nonostante debbano recuperare ancora tre match hanno sei punti di vantaggio sull'Arezzo, secondo.

"Affrontiamo una squadra fortissima"

Pistoiese, Gozzano e Pro Vercelli. 6 gol fatti, 2 subiti e 9 punti in più in classifica (che sarebbero 12 considerano quelli ottenuti a tavolino contro il Pro Piacenza, se non fosse che l'esclusione dal campionato degli emiliani ha sottratto ai nerazzurri i tre punti ottenuti nel girone d'andata): dopo un avvio di 2019 con più ombre che luci, il Pisa ha ritrovato entusiasmo e fiducia. Un tesoro dal quale attingere a piene mani in vista della partita di domani, che metterà di fronte a Gori e compagni la squadra più forte del Girone A (probabilmente dell'intera Serie C, rosa e numeri alla mano): la Virtus Entella. Le due squadre sono divise da tredici lunghezze, ma nonostante questo divario gli uomini di Luca D'Angelo sono determinati e convinti di giocare alla pari con i diavoli neri liguri. Forti, soprattutto, del fatto che adesso la rosa ha iniziato a rendere al massimo in tutti i suoi interpreti principali (Moscardelli su tutti), senza infortuni ad azzoppare il piano tattico.

Dalla gara di andata a Chiavari a quello che si vedrà domani sera la squadra ha effettuato un vistoso salto di qualità. "Andiamo ad affrontare una squadra fortissima - commenta mister D'Angelo - hanno giocatori molto bravi, ma non sono imbattibili. Dovremo dimostrare tutti i nostri progressi per riuscire a fare bottino pieno. All'andata fu una partita più equilibrata di quello che spiega il risultato". Le vittorie di fila sul campo sono tre: i meriti di questo filotto sono da assegnare ai calciatori secondo il tecnico. "Sono i ragazzi che vanno in campo che poi determinano i risultati". "E' ovvio che i demeriti è giusto indirizzarli alla gestione tecnica - prosegue - mentre i risultati positivi sono frutto principalmente degli sforzi dello spogliatoio". A Vercelli la squadra ha dimostrato di saper incidere sul corso della gara anche con le riserve, un concetto molto caro a Luca D'Angelo: "Per l'impegno che mettono durante la settimana, tutti i miei calciatori meriterebbero di giocare tutte le domeniche". "Izzillo è l'emblema del Pisa - sottolinea il mister nerazzurro - si allena con un'intensità e una serietà esemplari, che accomunano tutta la rosa. Nonostante questo non sempre gioca, e come lui molti altri: la forza del gruppo è questa".

Domani saranno tutti a disposizione del tecnico, compreso anche il difensore Buschiazzo, che ha pienamente recuperato dal suo problema al ginocchio. "La Virtus Entella è una formazione che gioca più di qualità che di impeto, simile al nostro modo di giocare". "La gara però sarà diversa rispetto a quella di Vercelli - spiega D'Angelo - meno fisica e sicuramente più tecnica". "Servirà un grande ritmo nelle giocate, per riuscire a sfruttare il fattore campo che sicuramente farà la sua parte".

Recupera Mancosu?

E' corsa contro il tempo in casa della Virtus Entella. I diavoli neri liguri stanno forzando i tempi per recuperare la condizione di Matteo Mancosu e portarlo quanto meno in panchina nella sfida di domani. L'ex bomber, fra le altre, di Trapani e Montreal Impacts è fermo dal 13 febbraio a causa di un problema muscolare. Il numero 32 dei biancocelesti ha comunque lasciato un segno tangibile nella squadra allenata da Boscaglia nelle cinque gare da titolare disputate dal suo arrivo. Il bomber sardo ha siglato infatti ben 4 reti, partecipando attivamente a tre delle quattro vittorie ottenute dalla squadra dopo il suo arrivo sulle sponde del torrente Entella. Nel caso in cui Mancosu non dovesse riuscire a scendere in campo dal 1', al centro dell'attacco ligure verrà schierato Salvatore Caturano, due estati fa oggetto del desiderio del mercato nerazzurro.

Dopo aver tenuto in scacco il campionato di Serie C nei mesi estivi a causa della più che legittima richiesta di essere ripescata in Serie B, la società ligure punta senza mezzi termini a stravincere il campionato e tornare in cadetteria dalla porta principale. Il club guidato dal patron Gozzi e allenato da mister Boscaglia può vantare una rosa realmente di categoria superiore: basti pensare che della passata stagione, conclusa con la retrocessione ai playout, sono rimasti 12 giocatori. Un gruppo che nel 4-3-1-2 il proprio 'credo' tattico e in Dany Mota Carvalho il suo bomber principe: 12 reti in 21 partite.

L'arbitro e alcune curiosità statistiche della partita

La supersfida dell'Arena Garibaldi è stata affidata a Alberto Santoro della sezione di Messina. Il fischietto siciliano è alla terza stagione nella CAN di Serie C, ed ha alle spalle 34 direzioni di gara in categoria. Santoro ha incrociato due volte i nerazzurri: una vittoria e un segno 'X'. Nel campionato in corso Gori e compagni sono stati diretti dal fischietto siciliano nel 'boxing day': il 26 dicembre sul campo del Novara ai gol di Marconi e Masucci ha risposto la doppietta di Cacia per i padroni di casa. Nella scorsa stagione invece Santoro fu tra i protagonisti della rocambolesca rimonta sul campo della Carrarese il 9 novembre 2017.

Il Pisa nelle ultime sei partite di campionato (considerando da calendario anche quella decisa a tavolino con il Pro Piacenza) ha centrato 4 vittorie e 2 pareggi, conquistando 14 punti sui 18 disponibili. Soltanto la Virtus Entella ha fatto meglio, conquistando 16 punti (5 vittorie e 1 pareggio): all'Arena Garibaldi quindi si affronteranno le due squadre del momento. Fra le mura amiche i nerazzurri hanno ottenuto 18 punti in 11 gare, frutto di 4 vittorie, 6 pareggi e 1 sola sconfitta (contro al Pro Patria, il 23 dicembre). Il rendimento della Virtus Entella lontano dal 'Comunale' di Chiavari però è stratosferico: 23 punti in 11 partite, con 7 vittorie, 2 pareggi e altrettante sconfitte.

L'ultimo confronto fra le due formazioni all'Arena terminò sull'1-1: al rigore di Caputo per gli ospiti al 72' rispose sei minuti dopo Cani. All'andata invece i liguri hanno sconfitto il Pisa con il più classico dei punteggi, 2-0, al termine di una partita giocata male dai nerazzurri. Oltre al precedente in serie cadetta di due anni fa, le due squadre si sono affrontate anche in Serie C nel gennaio del 1972: il Pisa trionfò con un secco 4-0. Il bilancio complessivo delle sfide disputate all'Arena Garibaldi mostra quindi una vittoria nerazzurra e un pareggio.

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Gori; Lisi, Benedetti, De Vitis, Birindelli; Di Quinzio, Gucher, Verna; Minesso; Pesenti, Masucci. All. D'Angelo

Virtus Entella (4-3-1-2): Paroni; Crialese, Chiosa, Pellizzer, Belli; Eramo, Paolucci, Nizzetto; Iocolano; Caturano, Mota. All. Boscaglia

pisa probabile formazione 2 marzo 2019virtus entella probabile formazione 2 marzo 2019

Potrebbe interessarti

  • Incubo sveglia? 6 trucchi per diventare persone mattiniere

  • Lavastoviglie pulita e profumata: ecco i nostri consigli

  • Realmente i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Salute: a Pisa il primo centro clinico proctologico e del pavimento pelvico

I più letti della settimana

  • Luminara 2019: programma, informazioni e misure per la sicurezza

  • Torna il cinema sotto le stelle al Giardino Scotto: il programma di giugno

  • Si sente male mentre passeggia in spiaggia: anziana turista trovata morta

  • Incendio sul Monte Pisano: ancora fiamme

  • Rissa con accoltellamento in viale Gramsci: due feriti

  • Museo delle Navi Romane: il 16 giugno l'inaugurazione della 'Pompei del mare'

Torna su
PisaToday è in caricamento