Sport

Ac Pisa 1909: è Carmine Gautieri il nuovo tecnico dei nerazzurri

L'allenatore ha risolto la sua posizione con la Ternana, e oggi pomeriggio verrà presentato dal presidente Giuseppe Corrado. In arrivo anche il primo rinforzo per la rosa

La dirigenza nerazzurra ha sciolto anche le ultime riserve, e oggi pomeriggio prenderà ufficialmente il via la prossima stagione. Giuseppe Corrado presenterà il nuovo tecnico del Pisa per la stagione 2017/2018: si tratta di Carmine Gautieri. L'ex allenatore della Ternana è chiamato a raccogliere la pesante eredità lasciata da Gennaro Gattuso, e a guidare la piazza verso il raggiungimento dell'obiettivo prefissato con chiarezza già da alcune settimane: il pronto ritorno in Serie B.

LA CARRIERA. Nato a Napoli il 20 luglio 1970, ha mosso i primi passi nel mondo del calcio nel settore giovanile dell'Empoli. La prima stagione da calciatore professionista fu alla Turris nel 1989, in C2. Vanta in totale 551 presenze e 69 reti fra i professionisti, con 5 campionati di C, 6 di Serie B e ben 10 di Serie A. La sua esperienza più importante, a livello professionale, è stata il biennio trascorso nella Capitale, con la maglia della Roma. Allenatore dei giallorossi era Zdenek Zeman, e proprio dal boemo ha appreso molte delle convinzioni tattiche riproposte poi nella sua carriera da allenatore.

In campo agiva preferibilmente da esterno offensivo, con caratteristiche prettamente offensive trasmesse anche dalla panchina: il suo modulo di base è infatti il 4-3-3, volto alla manovra e al possesso della palla. La prima esperienza come tecnico è con il Potenza nella stagione 2008/2009: i lucani lo esonerano però a metà novembre 2008. Nel 2009 occupa la panchina dell'Olbia, ma sicuramente la tappa centrale, finora, della sua carriera è Lanciano. Arriva in Abruzzo nell'estate del 2011, e con i rossoneri ottiene la promozione in B al termine della stagione vincendo i playoff in finale contro il Trapani. L'anno successivo centra anche la prima storica salvezza del Lanciano in cadetteria, e subito dopo prende la decisione di rescindere l'accordo con la società.

La stagione 2013/2014 doveva essere quella della definitiva consacrazione, con l'approdo su una panchina prestigiosa quale quella del Bari, ma a causa di alcuni problemi familiari questa esperienza dura soltanto un mese, ed il 3 agosto 2013 rassegna le dimissioni da tecnico dei pugliesi. Il 25 novembre dello stesso anno si accasa al Varese, sempre in B, dove resta fino al 15 marzo 2014, andando incontro all'esonero a causa degli scarsi risultati. 

Nell'estate 2014 l'accordo con il Livorno, concluso a gennaio 2015 con l'esonero dalla panchina labronica. Un anno fa l'esperienza a Latina, ancora in cadetteria: arrivato sulla panchina pontina il 7 marzo 2016, conduce i nerazzurri alla salvezza diretta all'ultima giornata. Infine l'ultimo, breve periodo trascorso da allenatore della Ternana: arrivato in Umbria il 22 gennaio 2017, con l'obiettivo di risollevare la classifica dei rossoverdi, penultimi in cadetteria, centra la vittoria all'esordio, e sei sconfitte consecutive successive che ne determinano l'esonero.

Un allenatore che corrisponde all'identikit delineato dai vertici societari nerazzurri: giovane, ambizioso, con un progetto tecnico e tattico ben chiaro in mente e con una discreta esperienza sia in B che in Lega Pro, prossimamente Serie C. Finora il campionato vinto con il Lanciano è controbilanciato da una serie di esoneri in serie che ne hanno un po' offuscato lo smalto, ma Gautieri arriva a Pisa con l'obiettivo di scrivere una pagina vincente sia della sua carriera che della nuova storia del club nerazzurro targato Corrado. Il presidente era stato molto chiaro fin dal giorno successivo alla retrocessione: "Il prossimo allenatore dovrà considerare Pisa come il massimo. Dovrà desiderare Pisa e vederci come un punto di partenza, non di arrivo". Carmine Gautieri rispetta in pieno queste indicazioni.

IL PRIMO RINFORZO. Con tutta probabilità insieme al nuovo allenatore, il Pisa quest'oggi presenterà anche il primo rinnovo della campagna estiva del calciomercato. Dal Matera sembra essere ormai certo l'arrivo dell'esterno d'attacco Maikol Negro

Classe '88, è un attaccante in grado di ricoprire tutti i ruoli del reparto offensivo, ed in carriera vanta due promozioni dalla Lega Pro alla Serie B (con la Nocerina nel 2011 e con la Salernitana nel 2015). In totale ha collezionato 259 presenze fra i professionisti, realizzando 83 reti. Nell'ultima stagione ha messo insieme 43 presenze totali con il Matera, nel Girone C della Lega Pro (comprensive di campionato, playoff e Coppa Italia), con 21 reti e 11 assist

E' reputato un fedelissimo di Gaetano Auteri, altro profilo monitorato dalla dirigenza del Pisa per la panchina. Con l'allenatore siciliano Negro ha vinto il campionato 2010/2011 con la maglia della Nocerina, e proprio grazie alla sua presenza è approdato in Basilicata, al Matera. L'attaccante aveva un solo anno di contratto con i biancocelesti, e quindi l'accordo con il Pisa verte esclusivamente sull'ingaggio e sulla durata del nuovo accordo: con tutta probabilità il vincolo stretto con il Ds Ferrara è biennale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Pisa 1909: è Carmine Gautieri il nuovo tecnico dei nerazzurri

PisaToday è in caricamento