Domenica, 19 Settembre 2021
Sport

Football College, i 'ragazzi del progetto': "Perchè ora c'è chi prende le distanze?"

I giovani coinvolti nella gestione del lancio del progetto lamentano il cambio di rotta da parte di alcune persone che in un primo momento avevano sposato la scuola nerazzurra

Sulla recente polemica sul Football College, che ha creato più di qualche scricchiolio all'interno della società nerazzurra, riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato:

Siamo i ragazzi che sono stati coinvolti, in questi mesi, nel progetto Football College. Con entusiasmo e non senza fatica, ritagliandoci gli spazi fra un esame universitario e l’altro, ci siamo prestati a confezionare e seguire le pagine social, a predisporre siti web e a seguire le direttive dei responsabili del progetto. Abbiamo presenziato a conferenze stampa con la partecipazione del nostro Magnifico Rettore, delle Autorità e di calciatori famosi.
Abbiamo ascoltato e 'postato' le interviste di Mr Gattuso. Insomma, siamo partiti, carichi 'a mille' per portare avanti il progetto. Ci abbiamo creduto. Abbiamo anche visto che ci sono cose da correggere e strategie da migliorare e/o mettere a punto. Come in tutte le start up.

Quello che non ci aspettavamo però, è che, all’improvviso, il Football College potesse diventare un motivo di divisione e di polemica, piuttosto che di aggregazione fra città, squadra di calcio, tifosi, studenti e così via. Per motivi a noi sconosciuti, molti di coloro che, nell’immediato, hanno avallato il progetto, adesso vogliono prenderne le distanze, arrivando perfino a negare la loro partecipazione nelle fasi iniziali.

La squadra sta vivendo un momento esaltante, ma anche delicato, come quello dei play off, ma non passa giorno che qualcuno senta il bisogno, proprio adesso, di esternare, di condannare. Perfino di deridere. Perché? Abbiamo quindi ascoltato parole che non abbiamo compreso, pronunciate da milionari che, pur vantando, in ogni occasioni, umili origini, non si curano minimamente delle aspettative e dei sogni di noi, semplici studenti universitari. Senza soldi, ma con grande volontà e dignità.  

Ci auguriamo che il progetto del Football College, con le opportune modifiche, possa andare avanti e che noi possiamo continuare, con fierezza, a farne parte.

Noi, i ragazzi del Football College

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Football College, i 'ragazzi del progetto': "Perchè ora c'è chi prende le distanze?"

PisaToday è in caricamento