Domenica, 26 Settembre 2021
Sport Pontedera

Torneo di tennis Itf Pontedera: finale italiana, vince Giustino su Mager

Testa di serie numero 5 Lorenzo Giustino porta a casa la vittoria ed i 15mila dollari battendo in una finale interrotta dalla piogga Gianluca Mager. Oltre 700 spettatori. Livello generale dell'organizzazione da Challenger

Finisce 7-6 6-3 la finale del Torneo Future Itf 'Città di Pontedera' – Trofeo Devitalia, con Lorenzo Giustino che si impone su Gianluca Mager. Un atto finale tutto italiano non scontato dato il gran numero di stranieri presenti e le due prime teste di serie assegnate al cinese Di Wu e all’argentino Marco Trungelliti. A cercare di rovinare la serata ci ha provato la piogga, ma dopo una pausa forzata di circa 3 ore gli oltre 700 spettatori hanno potuto applaudire il vincitore che porta a casa 15mila dollari. 

Match equilibratissimo quello fra Giustino, anni 23 e Gianluca Mager, appena 20enne. Al momento dell'interruzione verso le 18.30 eravamo 5 pari al primo set. Nessun breack fino al tie-break, vinto da Giustino per 7-4. Storia simile nel secondo set, con punto di svolta il sesto game, dove sul 3-2 Mager perde il servizio dopo un lunghissimo game. A quel punto per il regolarissimo Giustino la strada era spianata.

Gianluca Mager, esploso letteralmente nell’ultimo anno, può sperare in un radioso futuro così come tutti gli altri elementi facenti parte della fantastica nidiata del ’94, ’95 e ’96 (Quinzi, Baldi, Donati, Napolitano). Lorenzo Giustino, sebbene abbia qualche anno in più, ha imparato dalla scuola spagnola che con il duro lavoro qualsiasi obiettivo è possibile, e una programmazione ambiziosa, composta quasi esclusivamente da qualificazioni Atp e Challenger, dimostra la sua voglia di guardare in alto.

A margine della cerimonia di premiazione, il Responsabile Organizzativo del Torneo Future Massimiliano Caponi ci ha tenuto a fare un bilancio della manifestazione: "Sono state migliorate tutte le criticità che inevitabilmente si erano presentate al debutto lo scorso anno, in particolare nell’ambito dei servizi ai giocatori e dell’accoglienza. L’aumento del montepremi ha fatto accrescere il livello in maniera esponenziale, con la presenza di tanti stranieri provenienti da tutto il mondo e di tanti giovani italiani con un futuro radioso davanti a sé. I complimenti ricevuti dal Supervisor, che ha paragonato l’organizzazione del nostro Future a quella di un Challenger, ci riempiono di orgoglio e sono il giusto premio a tanto lavoro svolto. Il pubblico ha seguito numerosissimo gli incontri sin dal primi turni, riempiendo le tribune soprattutto nelle sessioni serali: è evidente che il torneo ITF Città di Pontedera non è più soltanto una manifestazione tennistica, ma un evento a tutto tondo che crea un indotto per la città di Pontedera".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torneo di tennis Itf Pontedera: finale italiana, vince Giustino su Mager

PisaToday è in caricamento